IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Polo Scolastico ad Albenga, Ciangherotti (Fi): “Progetto del governo Renzi una speculazione edilizia degna dei peggiori palazzinari”

“Mi viene il dubbio che un domani, quando il polo scolastico sarà realizzato, l'Inail possa anche chiedere l'affitto al Comune”

Albenga. Il Polo Scolastico di Albenga torna prepotentemente di attualità all’ombra delle torri ingaune diventando oggetto di un pesante attacco da parte del consigliere di minoranza Forza Italia Eraldo Ciangherotti, che ha definito “il progetto del Governo Renzi, che avrebbe agevolare la costruzione di nuove strutture scolastiche, null’altro che una speculazione edilizia degna dei peggiori palazzinari”.

“Protagonista è l’Inail, l’Istituto pubblico che secondo la legge dovrebbe realizzare le scuole, – ha proseguito Ciangherotti. – Andiamo con ordine. Il Comune di Albenga ha individuato un’area di 29 mila metri quadrati, all’interno dell’ex caserma Turinetto, il sito dove realizzare il nuovo polo scolastico. Il valore stimato dai tecnici comunali per la vendita a Inail è di 5 milioni e 800 mila euro. Una cifra che permetterebbe di lasciare l’area pulita, senza cioè gli immobili militari dismessi, con conseguente spesa di 1 milione e seicento mila euro per demolire e smaltire correttamente le macerie”.

“A questa cifra va aggiunta la spesa per la progettazione del polo scolastico, un milione e 200 mila euro, una cifra che mi sembra effettivamente un po’ elevata, ma non è questo il punto. Oltre al 10 per cento del valore della vendita dell’area, che il Comune deve versare allo Stato secondo quanto previsto dal federalismo demaniale”.

Polo scolastico albenga satellite

“Il punto è l’Inail, che per legge deve essere gestito come un’azienda, ma non deve a mio avviso agire come uno speculatore, ha valutato il terreno 2 milioni di euro, 70 euro a metro quadro. Non solo, nella lettere inviata al Comune ha anche sottolineato come la valutazione non tenga conto del fatto che nella zona verrà realizzata un’isola ecologica, questa una genialata dell’assessore Vio, che l’ha inserita tra ospedale e Polo scolastico”.

“Tutte queste cifre significano che il Comune non ha i soldi per progettazione e smaltimento delle macerie, non basteranno i soldi che si incasseranno dalla vendita della farmacia. Mi viene anche un dubbio, non è che un domani, quando il polo scolastico sarà realizzato, l’Inail chiederà un affitto al Comune? Chiedo al sindaco Cangiano di non cedere all’offerta di Inail e pretendere molto di più dall’Istituto per la vendita dell’area, chiedendo di non comportarsi come un ignobile speculatore che lucra sui cittadini”, ha concluso Ciangherotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.