IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Più personale e mezzi per i Vigili del fuoco, ok all’unanimità in Consiglio regionale

Il consigliere regionale Gianni Pastorino: "Indispensabili nuove assunzioni"

Più informazioni su

Liguria. Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione presentata da Gianni Pastorino (Rete a Sinistra&liberaMENTE Liguria), e sottoscritta dal collega di gruppo Francesco Battistini, che impegna la giunta a intervenire nei confronti del Ministero dell’Interno per colmare la carenza di personale fra i vigili del fuoco sia attraverso nuove assunzioni sia attraverso il rientro nella sede di Genova dei lavoratori in dotazione organica nel capoluogo, ma attualmente in servizio presso altre sedi.

Il documento impegna, inoltre, la giunta a proporre al Governo una spesa per ripristinare le dotazioni tecniche e tecnologiche dei Vigili del Fuoco. Il consigliere ha ricordato l’importante contributo del Corpo durante la fase di emergenza successiva al crollo del ponte Morandi.

“Oggi a Genova il deficit di organico presso i Vigili del Fuoco segna il 12%, a fronte di una media nazionale che sfiora il 7,5%. Inaccettabile che versi in queste condizioni un Corpo dello Stato chiamato a interagire moltissimo col nostro territorio  – spiega il capogruppo Gianni Pastorino, primo firmatario del provvedimento approvato -. Inoltre l’età media dei contingenti è piuttosto elevata: infatti, molti di coloro che hanno maturato il diritto di anzianità per incarichi d’ufficio, sono in realtà tuttora impiegati nelle squadre di intervento. E stiamo parlando di interventi difficili, in cui la prestanza fisica può avere un ruolo fondamentale. Lo abbiamo visto nei giorni di Ponte Morandi”.

Alle carenze di personale si associa la carenza di mezzi. “Ne abbiamo avuto prova qualche mese fa, quando un’autoscala necessaria a La Spezia è dovuta patire da Chiavari. Per fortuna non c’erano vite in pericolo, altrimenti poteva scaturirne un dramma – evidenzia Pastorino -. Necessario che la giunta apra subito una discussione in conferenza Stato-Regioni: la soluzione di questa condizione di svantaggio e disagio dovrebbe essere una preoccupazione prioritaria, anche perché c’è in gioco la sicurezza dei cittadini. Le varie riforme nazionali hanno destinato ai Vigili del Fuoco nuove funzioni e competenze, ma senza provvedere a dotazioni d’organico di mezzi. L’approvazione della nostra proposta costituisce un segnale positivo per correggere la rotta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.