IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piaggio, Melis (M5S): “Si proceda quanto prima all’affidamento di una commessa che dia prospettive a medio lungo termine”

“Sì alla conclusione dell’iter di approvazione dello schema di decreto ministeriale per dare prospettiva di sviluppo degli stabilimenti”

Regione. Sono stati ricevuti oggi, nell’ufficio di presidenza integrato in Regione Liguria, durante i lavori del consiglio regionale sospeso per l’occasione, le Rsu di Piaggio Aerospace con i sindaci delle località di Ponente maggiormente coinvolte nel piano industriale dell’impresa e alla presenza del presidente della Provincia Di Savona.

Ai consiglieri regionali e al Presidente dell’Assemblea legislativa della Liguria, i convenuti hanno espresso le proprie preoccupazioni per i livelli occupazionali e di presenza sul territorio da parte di Piaggio, chiedendo garanzie di continuità produttiva. Alle parole dei rappresentanti sindacali, hanno poi fatto seguito quelle dei sindaci, che hanno rinnovato la richiesta di sostegno al territorio affinché alle parole seguano atti concreti.

“Il Gruppo 5 Stelle Liguria, – ha spiegato il consigliere del MoVimento 5 Stelle in Regione, Andrea Melis, – condivide le preoccupazioni dei lavoratori di Piaggio Aerospace, ed è più che mai consapevole dell’importanza e del ruolo strategico dell’impresa: è ed è sempre stata un’azienda strategica tanto per il territorio quanto per il paese. Rimaniamo, ieri come oggi, promotori di una sintesi fra tutte le sensibilità del Consiglio, affinché ci sia un intervento della Commissione parlamentare per la Difesa e del Governo stesso che permetta di concludere l’iter di approvazione dello schema di Decreto ministeriale, che potrebbe dare una prospettiva di sviluppo importante per gli stabilimenti Piaggio”.

“A inizio legislatura, abbiamo ritenuto doveroso permettere che il nuovo Governo e la commissione competente potesse avere il tempo di valutare quanto ereditato da chi c’era  precedentemente  e farsi un quadro chiaro della commessa Piaggio: ora riteniamo che i tempi siano maturi per prendere delle decisioni, che siamo convinti saranno nell’interesse di tutti. Con un Odg approvato all’unanimità da tutti i consiglieri regionali, dunque, intendiamo stimolare tutti gli attori coinvolti affinché si possa procedere quanto prima all’affidamento di una commessa importante che dia delle prospettive a medio lungo termine”.

“Vanno salvaguardate l’occupazione e le professionalità dei lavoratori di Piaggio Aerospace, oltre che del relativo indotto: in quell’azienda e intorno a quell’azienda ruotano i destini di circa 1200 famiglie. Ciò però impone parallelamente una forte revisione di come Piaggio, azienda privata in mano ad un fondo arabo, è in grado di assicurare in termini di piano industriale, capacità di stare sul mercato in autonomia e qualità del management: troppe volte e con ciclici ritorni la realtà industriale Piaggio è sul tavolo delle crisi aziendali e della politica. Oggi è evidente che se una commessa statale risulta essere il principale strumento utilizzato per mantenere i livelli occupazionali, riaffiorano problemi irrisolti da tempo e impone il massimo controllo sulle evoluzioni che ci dovessero essere”, ha concluso il consigliere pentastellato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.