IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piaggio Aerospace, i sindacati: “Sciopero di 8 ore e presidio con manifestazione davanti al Mise il 13 novembre”

Oggi è andato in scena un incontro in Regione: il 7 novembre le Rsu saranno presenti in Consiglio Regionale 

Regione. “Sciopero di 8 ore e presidio con manifestazione davanti al Mise il 13 novembre”. L’annuncio porta la firma di Alessandro Vella, segretario generale Fim Cisl Liguria e arriva al termine dell’incontro sul futuro di Piaggio Aerospace andato in scena quest’oggi, in Regione.

“Oggi durante l’incontro in Regione, – ha proseguito Vella, – Il presidente Toti ha assicurato  l’attenzione alla situazione della Piaggio Aerospace con particolare riferimento ai livelli occupazionali e di presenza sul territorio da parte di Piaggio con garanzie di continuità produttiva: questo è il messaggio che la Regione porterà al tavolo del Ministero Economico”.

“Le organizzazioni sindacali ribascono la necessità di atti concreti da parte del Governo e della commissioni parlamentari chiamate a decidere sulla vicenda Piaggio e per questo Fim Fiom Uilm proclamano per il giorno 13 Novembre 8 ore di sciopero con presidio al Mise e anche il presidente Toti ha garantito la sua presenza all’incontro”.

Nel frattempo, mercoledì 7 novembre le Rsu saranno presenti in consiglio regionale dove verrà votata delibera di sostegno alla vertenza Piaggio.

“È fondamentale che oltre alle intenzione politica dichiarata ci sia un atto concreto dove le commissioni preposte vengano convocate: prendere una decisone definitiva sul finanziamento dei 766 milioni confermando il programma che assicura lavoro e sviluppo per i 1200 lavoratori della Piaggio oltre a tutto l’indotto”, ha concluso Vella.

Di seguito, il commento a margine dell’incontro del capogruppo di Forza Italia in Regione Angelo Vaccarezza: “Insieme al presidente Toti e agli assessori Gianni Berrino e Andrea Benveduti abbiamo incontrato le rappresentanze sindacali per un confronto sulla vicenda Piaggio, ora più che mai in una fase delicata e decisiva. In ballo la commessa da 766 milioni di Euro per lo sviluppo del drone P2HH, assieme a Leonardo, e l’acquisto da parte del ministero della Difesa di 10 velivoli e 10 stazioni di controllo”.

“La commessa è di vitale importanza per il destino di Piaggio, che riceverebbe questi finanziamenti nell’arco di 15 anni. A tal proposito é stato convocato per martedì 13 novembre, nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico, il tavolo che dovrà fare più chiarezza possibile sulla vicenda”.

“L’incontro è stato chiesto con forza da sindacati e istituzioni locali: in ballo oltre al lavoro dei 1.200 dipendenti dell’azienda c’è anche il futuro del territorio della Provincia di Savona. Il presidente Toti ha assicurato la sua presenza all’incontro, per farsi portavoce delle richieste di un territorio che da troppo tempo aspetta risposte ed oggi pretende la tutela dei siti produttivi e dei livelli occupazionali. Il tempo delle belle parole è terminato”.

“Ora sevono atti concreti che diano certezze e futuro. Al tremine dell’incontro, insieme ai colleghi Andrea Melis, Giovanni Lunardon e Gianni Pastorino, abbiamo ribadito la necessità della condivisione di un ordine del giorno sull’argomento, da portare in approvazione mercoledì 7 novembre, durante la prossima seduta dell’assemblea del Consiglio Regionale”, ha concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.