IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piaggio Aerospace, i lavoratori in corteo a Savona: in piazza 1000 persone fotogallery

La protesta arriva nella città della Torretta: striscioni contro il Mise e nuova richiesta di aiuto alle istituzioni locali ed al Governo

Savona. Come da programma, intorno alle 9 di questa mattina, è partito il corteo dei lavoratori Piaggio Aerospace di Villanova d’Albenga che si sono ritrovati a Savona in occasione del nuovo sciopero di 8 ore indetto per sensibilizzare Governo e Regione sulla delicatissima situazione dell’azienda.

La protesta di oggi prevede che i manifestanti da piazza del Brandale (punto di ritrovo) si spostino sotto la sede dell’Unione Industriali, poi verso la Torretta, infine via Paleocapa e piazza Saffi sotto la sede della Prefettura, per lanciare ancora una volta un messaggio forte e chiaro alle istituzioni. In piazza si sono ritrovate circa mille persone.

Alla manifestazione sono presenti anche i sindaci del territorio (da quelli dei Comuni col maggior numero di abitanti a quelli costieri più piccoli fino ad arrivare a quelli dell’entroterra), il presidente della Provincia di Savona Pierangelo Olivieri, i consiglieri regionali eletti in provincia di Savona Andrea Melis (M5S), Paolo Ardenti (Lega), Luigi De Vincenzi (Pd) e Angelo Vaccarezza (Forza Italia), il senatore Paolo Ripamonti, ma anche i lavoratori di altre aziende del territorio tra cui Bombardier, Cabur e i lavoratori del porto.

Prima di partire in corteo gli amministratori locali hanno firmato un documento congiunto da presentare al Prefetto per testimoniare la compattezza del territorio in difesa di Piaggio e per chiedere al Governo di nominare nel più breve tempo possibile il commissario straordinario.

Questo il testo integrale del documento:

Con la presente i Sindaci del Comune di Villanova d’Albenga, Finale Ligure e Albenga, del Territorio tutto della Provincia di Savona che in calce sottoscrivono ed il Presidente della Provincia di Savona, sono rispettosamente a richiedere al Signor Prefetto a che istituzionalmente interessi il Governo a che si impegni senza indugio al fine che:

venga nominato Commissario Straordinari per la gestione della Amministrazione Straordinaria di Piaggio Areo Industries S.p.a.;
nelle linee programmatiche e gestionali nel mandato conferendo allo stesso Commissario venga indicato come imprescindibile il mantenimento delle lavorazioni in essere, la salvaguardia dei livelli occupazionali, l’organizzazione e la struttura aziendali presso lo stabilimento di Villanova d’Albenga, quello di Sestri Ponente e quello Laher, come previsto e statuito nell’accordo di programma 2014, di cui contenuto, significato ed effetto sono da intendersi integralmente richiamati
venga garantito un costante confronto, contatto e flusso di informazioni con le istituzioni territoriali e le rappresentanze dei lavoratori.

Questi punti rappresentano elementi fondamentali ed imprescindibili per garantire la sussistenza e permanenza sul Territorio di Villanova d’Albenga dell’Azienda Piaggio Areo Industries, che rappresenta primaria ed imprescindibile realtà occupazionale, centro di un polo che per l’impiego diretto e quello dell’indotto non può venire a mancare nel sistema produttivo territoriale comprensoriale e provinciale.

La mancanza di quanto sopra rappresenterebbe reale situazione di minaccia e pericolo, oltre che anzitutto al livello occupazionale, per la Comunità Sociale e Civile tutte dei Comuni e della Provincia di Savona, con le relative conseguenze.

Certi di un Vostro concreto immediato interessamento, si resta in conseguente urgente attesa.

Intanto continuano ad arrivare messaggi di solidarietà: “Il Comitato di Possibile Articolo 3 Savona manifesta tutta la propria solidarietà ai lavoratori di Piaggio Aerospace e si unisce alle iniziative volte alla salvaguardia di questo importante presidio industriale del nostro territorio. Assieme agli altri soggetti coinvolti, il Comitato esorta il Governo a rispettare gli impegni già presi in passato per non disperdere il patrimonio occupazionale e tecnologico che Piaggio da sempre rappresenta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.