IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedaletti sempre al comando, crollano le inseguitrici risultati

Solo il Bragno va a punti fra le squadre candidate ad insidiare il primato

Il Girone A di Promozione resta nelle mani dell’Ospedaletti nonostante lo 0-0 rimediato con l’Arenzano. I ponentini infatti allungano di un punto sul Taggia che viene sconfitto in casa da un caparbio Serra Riccò. I genovesi sono decimati fra infortuni e squalifiche, ma dopo essere andati sotto per il gol di Botti al 16°, reagiscono e pareggiano quasi subito con Orero e nel secondo tempo Re, entrato a gara in corso, piazza il gol dell’1-2 che consente ai gialloblù di fare un netto passo avanti nella corsa salvezza.

Vittoria inattesa anche per la Voltrese che si impone in trasferta sulla Sestrese, impegnata nella corsa all’inseguimento dell’Ospedaletti (ora a +7). La gara è bellissima perché parte subito forte col vantaggio ospite firmano Ferrari all’8°. Poi i biancoverdi reagiscono e pareggiano al 16° con Cafferata e ribaltano tutto con Raso al 26°. Si va alla ripresa che inizia lentamente, ma il finale è palpitante con il gol di Calautti su rigore che al 75° rimette tutto in parità. Quattro minuti dopo un altro rigore riporta avanti i padroni di casa con Cafferata che è freddo e fa 3-2. La Voltrese, però non molla e all’81° Termini pareggia prima che Boggiano diventi l’eroe di giornata con la rete che consegna tre punti importantissimi per i voltresi.

Si rilancia il Varazze che supera il Legino per 2-1 e sale nella metà più alta della classifica. Gol del vantaggio di Rampini alla mezzora, poi nel secondo tempo Cerato su rigore pareggia per i savonesi, ma l’equilibrio dura poco visto che Baroni due minuti dopo rimette la palla in porta per i nerazzurri che si aggiudicano la gara.

Pareggio per il Bragno, unica fra le prime (Ospedaletti esclusa) a fare punti. I biancoverdi ospitano la Loanesi reduce dal ko interno con l’Arenzano. Botta e risposta in avvio con Zizzini al 10° e Pisano al 12° che danno un po’ di pepe alla partita che poi si spegne per oltre un’ora fino alla zampata di Daddi che al 75° ribalta il parziale in favore dei Loanesi. L’illusione si spegne all’87° quando l’arbitro concede un rigore ai padroni di casa e Anselmo non sbaglia fissando il punteggio sul 2-2.

Missione compiuta per il Celle che espugna Santo Stefano con due reti nel secondo tempo in uno scontro diretto con la San Stevese molto importante. Un rigore di Vallerga al 75° spiana la strada ai giallorossi che poi mettono al sicuro il punteggio con Alò al 90° e salgono a 11 punti lasciando i ponentini soli al penultimo posto. Prosegue invece la crisi del Ceriale che viene battuto in casa in modo agevole dalla Dianese. Calandrino la sblocca al 12° e Numeroso mette due gol di sicurezza al 35°. I rossoblù controllano la reazione dei padroni di casa che subiranno poi anche il tris con Garibbo al 93°.

Risultato importante anche per il Vallescrivia nel derby con il Mignanego. I biancorossoblù espugnano il campo avversario e agganciano proprio i rivali a quota 11 punti in questa serrata lotta per la permanenza in categoria. Vallescrivia che trova il gol già all’11° con Matranga, ma il Mignanego trova il pareggio al 36° con Grassi. L’equilibrio viene nuovamente spezzato poco dopo quando El Atiki trova il varco giusto e batte Caffieri per il nuovo vantaggio valligiano. Nel secondo tempo gli ospiti riescono a preservare il minimo scarto e al 90° Fassone chiude i conti con il definitivo 1-3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.