IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ordine Cavalleresco al Merito del Lavoro, ecco le modalità per proporre le candidature

Viene concesso ad imprenditori o manager, anche stranieri, che contribuiscono in modo significativo al progresso dell’economia nazionale

Savona. Si potranno inoltrare alla Prefettura entro il 1° dicembre le proposte di candidatura per l’Ordine Cavalleresco al Merito del Lavoro per segnalare i candidati al Ministero dello Sviluppo Economico nei tempi idonei a consentire le successive verifiche, che coinvolgono diverse istituzioni.

La precisazione arriva dagli uffici della Prefettura savonese da dove spiegano: “L’Ordine al ‘Merito del Lavoro’ viene concesso ad imprenditori o manager, anche stranieri, che contribuiscono in modo significativo al progresso dell’economia nazionale nei settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, turismo e servizi, dell’artigianato, del credito e delle assicurazioni. Nel rispetto di quanto previsto dalla legge 15 maggio 1986, n. 194, recante ‘Norme sull’Ordine cavalleresco al merito del lavoro’, l’istruttoria delle proposte di candidatura è di competenza dei Prefetti nel cui ambito territoriale di riferimento risiede il soggetto proposto per il conferimento dell’onorificenza e, per i cittadini residenti all’estero, del Ministero degli Affari Esteri”.

“Le candidature per il conferimento delle onorificenze possono essere avanzate da qualsiasi cittadino, ente, istituzione o organizzazione e indirizzate ai Ministri competenti per settore di attività, o ai Prefetti in quanto organi rappresentativi del Governo, nell’ambito della propria competenza territoriale (la competenza territoriale si riferisce alla provincia in cui il candidato risiede, anche se non coincidente con la sede dell’attività imprenditoriale). Le proposte di candidatura inoltrate alla Prefettura di Savona, indicanti le generalità complete (cognome, nome, luogo e data di nascita) il luogo di residenza (comune, provincia e indirizzo) e il codice fiscale della persona che si propone per l’onorificenza, dovranno, pervenire entro l’1/12/2018, al fine di segnalare i candidati al Ministero dello Sviluppo Economico nei tempi idonei a consentire le successive verifiche, che coinvolgono diverse istituzioni” si legge nella nota della Prefettura.

“L’istruttoria sarà volta principalmente ad accertare la particolare benemerenza del candidato nel promuovere un incremento notevole dell’economia nazionale e nel contribuire all’elevazione economica e sociale dei lavoratori, fermo restando il possesso dei requisiti essenziali per ottenere la decorazione, ovvero: aver tenuto una specchiata condotta civile e morale; aver operato in via continuativa e per almeno vent’anni con autonoma responsabilità nel settore per il quale la decorazione è proposta; aver adempiuto agli obblighi tributari ed aver soddisfatto ogni obbligo previdenziale e assistenziale a favore dei lavoratori; non aver svolto attività economiche e commerciali lesive dell’economia nazionale, né in Italia né all’estero” conclude la nota del palazzo del Governo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.