IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovi arredi per il nido d’infanzia comunale “Stella… Stellina” di Loano

Cultura ambientale e alti standard didattici: la struttura ottiene costantemente punteggi elevatissimi nei sopralluoghi delle commissioni regionali

Loano. Saranno oggetto di un radicale rinnovo degli spazi e delle dotazioni il nido d’infanzia comunale “Stella… Stellina” di via delle Caselle a Loano. Grazie agli oltre 14 mila euro di finanziamento ministeriale ottenuti dal Comune di Loano, la Fondazione Simone Stella-Leone Grossi (che gestisce la struttura comunale per l’infanzia) ha potuto rinnovare completamente gli arredi, i materiali ludici e didattici e riorganizzare gli spazi al fine di rispondere maggiormente agli specifici bisogni dei bambini.

“Il nido d’infanzia comunale – spiegano il sindaco di Loano Luigi Pignocca ed il vice sindaco e assessore a scuola e servizi sociali Luca Lettieri – rappresenta una struttura di eccellenza dell’intero comprensorio loanese. In occasione dei sopralluoghi periodici da parte delle commissioni regionali incaricate di valutare gli standard qualititavi al fine di rinnovare gli accreditamenti, lo ‘Stella… Stellina’ ottiene costantemente punteggi elevatissimi ed il plauso degli ispettori per la grande qualità della struttura e dell’offerta didattica. Come amministrazione, dunque, riteniamo sia fondamentale continuare su questa strada sostenendo ogni tipo di iniziativa volta a mantenere gli standard sui livelli d’eccellenza e, per quanto possibile, ad innalzare tale livello. Gli interventi di manutenzione straordinaria messi in atto lo scorso anno dalla Fondazione, per un totale di 96 mila euro, avevano proprio questo obiettivo e l’acquisto di nuovi arredi e dotazioni serve per continuare a mantenere l’elevato standard raccomandato dagli ispettori regionali”.

“Come Fondazione – spiega il presidente Riccardo Ferrari – riteniamo prioritario mantenere la nostra offerta costantemente aggiornata ed in linea con i migliori standard europei e le prescrizioni della regione Liguria che risulta molto attenta nel monitoraggio e controllo di queste strutture. Per questo motivo, in accordo con l’amministrazione comunale abbiamo ritenuto di utilizzare i fondi ministeriali ottenuti per l’acquisto di nuovi arredi e nuovi giochi per i bambini. Ad esempio, abbiamo acquistato un nuovo ‘teatrino’ grazie al quale i bimbi potranno iniziare a sperimentare la recitazione; abbiamo acquistato nuovi armadi che rispondono alle ultimissime prescrizioni in materia di antifortunistica”.

Ma le nuove dotazioni hanno anche l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto ambientale ed insegnare ai bimbi la cultura del riciclo e dell’ottimizzazione delle risorse: “Nell’ottica di abbattere del tutto il consumo di materiali plastici – aggiunge Ferrari – abbiamo deciso di acquistare nuove stoviglie di una plastica speciale, che è riutilizzabile più volte ma è completamente biodegradabile nel giro di circa quattro anni. I circa 200 bambini che ospitiamo ogni giorno utilizzano mediamente dai 300 ai 400 piatti di plastica a pasto: grazie alle nuove stoviglie saremo in grado di azzerare questa cifra per i prossimi quattro anni”.

Tale iniziativa fa seguito alle altre “politiche ambientali” messe in atto negli anni scorsi dalla Fondazione, che ha installato sul tetto dell’asilo numerosi pannelli foto-voltaici e all’interno dei locali una “Casetta dell’Acqua” che ha consentito di eliminare l’uso delle bottiglie di plastica. Ancora lo scorso anno, la Fondazione ha investito circa 53 mila euro nell’acquisto di nuove caldaie ad alto rendimento e a minori consumi.

Al fine di riorganizzare i locali ed installare i nuovi arredi e le nuove dotazioni, il nido d’infanzia comunale “Stella… Stellina” resterà chiuso nei giorni di giovedì 6 e venerdì 7 e lunedì 10 dicembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.