IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - Stile Savonese

Mario Nebiolo, l’artista acrobatico del savonese

"Stile Savonese" è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia

Più informazioni su

“Stile Savonese” è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia. Ogni settimana una passeggiata tra le vetrine dei negozi della nostra provincia, a caccia di novità: un “viaggio” tra le tendenze savonesi a livello di moda, bellezza o arredamento, ma anche tra proposte come gite, corsi o spettacoli a teatro.

Qualche tempo fa, scrivendo per un portale turistico, ho avuto modo di approfondire le informazioni sulla Via Ferrata degli Artisti, sulla Costa dei Balzi Rossi a Magliolo. Si tratta dell’unico “museo outdoor in verticale” in Italia, grazie a Mario Nebiolo. Lo conoscete?

Mario Nebiolo è medico e anche pittore acrobatico. Classe 1956, nato a Rivoli, ma savonese di adozione, dipinge e arrampica fin da ragazzo. È riuscito a unire le sue due grandi passioni grazie al suo estro e al suo talento artistico. Così, nello straordinario sito sul Bric dell’Agnellino, in Val Maremola, e in molti altri luoghi, ha realizzato opere d’arte a metà fra pittura e scultura. Sono ricavate nella roccia ed evocano figure umane.

Lo scorrere del tempo e gli agenti atmosferici modificano queste figure e offrono al visitatore lo spunto per immaginarne altre, visibili dalle fessure o striature della roccia o nei profili delle creste. Da tempo stavo cercando di avere il suo numero di telefono per fare una chiacchierata con lui e conoscere meglio le sue opere e l’artista che è.
Finalmente l’occasione è arrivata grazie al favore di un ristoratore di Toirano che ci ha messo in contatto. Nebiolo sta infatti eseguendo alcune opere di scultura nelle Cave Marchisio di Toirano. Come tutti i grandi, si pone con estrema gentilezza e ha un modo di fare molto “easy”. Disponibile, parla poco di se, focalizza sulle opere d’arte con naturalezza, quasi senza darci peso.

Affascinato dagli ambienti naturali, è intervenuto in diversi siti con la sua pittura su pareti di roccia dove, sfruttandone le pieghe e i volumi, ha messo in evidenza figure umane che “escono” con le sue pennellate lievi.

Inoltre, nell’ambito di progetti di recupero ambientale in accordo con diversi Comuni, la sua forma espressiva, unica nel suo genere, gli ha consentito la realizzazione di opere in luoghi già “contaminati” dall’uomo, con risultati straordinari.

Su pareti di cava, in ambienti degradati e tra ruderi di roccia friabile, su muraglioni cittadini di roccia e cemento, tra le sue opere più importanti spiccano il muraglione di via Dino Col a Genova, le opere nelle Cave del Bric del Frate e Pian Cornei nel finalese e la magnifica Ferrata degli Artisti a Magliolo.

Le sue performance artistiche hanno un forte legame con i “limiti” della vita. Dipingere in salita, scalando, può rappresentare infatti una metafora. Riesce a lavorare la roccia o la parete solo dopo aver superato un ostacolo iniziale, così come nella vita ognuno ne ha da superare. E per andare oltre quei limiti, bisogna mettersi in gioco, con determinazione. Cogliere e scegliere la sfida per andare oltre le difficoltà. Quindi, sui muri e sulle rocce “operate” da Nebiolo e oggi così belle, c’è un messaggio che va oltre ciò che è visibile agli occhi e che va dritto al cuore.

Mario mi ha raccontato che ultimamente arrampica meno e sta lavorando molto su opere di scultura. Utilizzando la pietra del Finale o di Verezzi, scolpisce figure umane e situazioni quotidiane. Come per la pittura acrobatica sulle pareti di roccia, si lascia ispirare dal contesto, dalla routine, spesso dalle persone che realmente incontra.
Quindi contadini, il lavoro dei cavatori, profughi, un atleta ai blocchi di partenza, nonni, prendono vita dalla pietra plasmata dalle sue mani abili e pazienti e dal suo grande talento artistico.

Mario Nebiolo è un artista unico. Con un breve articolo non posso essere esaustiva nel racconto delle sue opere e della sua persona, ma spero di aver messo il seme della curiosità in coloro che non lo conoscono ancora. Scopritelo in tutto il savonese!

“Stile Savonese” è la rubrica di moda, bellezza e lifestyle di IVG, a cura di Maria Gramaglia: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.