IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maltempo, a Loano istituito un “tavolo di lavoro” per l’emergenza spiagge

Il sindaco Pignocca: "Danni per decine di migliaia di euro"

Loano. A seguito dell’ondata di maltempo abbattutasi sulla Liguria nella giornata di lunedì 29 ottobre, nei giorni scorsi i gruppi consiliari di LoaNoi e Pd/Da sempre per Loano hanno chiesto al sindaco di Loano Luigi Pignocca la convocazione di un consiglio comunale urgente per richiedere alla Regione Liguria la proclamazione dello stato di “calamità naturale”.

Alla luce di questa richiesta, il primo cittadino loanese ha immediatamente incontrato a Palazzo Doria i rappresentanti dei gruppi LoaNoi e Pd/Da sempre per Loano. Alla presenza del segretario generale del Comune, dottoressa Rosetta Barbuscia, tutti i presenti hanno convenuto di istituire un “tavolo di lavoro” permanente per monitorare le attività da mettere in atto in risposta alle criticità conseguenti alla mareggiata.

“Gli eventi alluvionali che la scorsa settimana hanno interessato la nostra regione – spiega il primo cittadino loanese – purtroppo non hanno risparmiato il litorale di Loano: gli stabilimenti balneari della città sono stati gravemente colpiti ed hanno subito danni per decine di migliaia di euro”.

“Con la creazione di questo ‘tavolo di lavoro’ permanente vogliamo da un lato manifestare la vicinanza dell’amministrazione comunale agli imprenditori che operano sul nostro territorio e dall’altro lavorare in maniera concreta ed il più possibile efficace a fianco dei gestori delle spiagge nella ricostruzione delle loro imprese. Il settore turistico ed in particolare quello balneare rappresentano una risorsa fondamentale per l’economia di tutta la Liguria ed è perciò dovere di ciascun Comune fare quanto in proprio potere per aiutare chi opera in questo settore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.