IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria Marathon: prima edizione a Belluschi e Mazzucco fotogallery

Duecento al traguardo in una giornata di sole e vento: la Liguria Marathon, da Loano a Savona, debutta e convince

Savona. Duecento atleti al traguardo per la prima edizione della Liguria Marathon. Ad aggiudicarsi il primo posto maschile è stato Michele Belluschi, dell’Atletica Recanati, che ha concluso con il tempo di 2 ore 33′ 24”. Tra le donne prima piazza a Laura Mazzucco, che ha trionfato con il tempo di 3 ore 14′ 58”.

Il podio maschile, oltre che dal vincitore Belluschi, è composto da Mohamed Rity, marocchino della Delta spedizioni, e da Corrado Pronzati, Maratoneti genovesi. Alle loro spalle Luca Ponti (Amatori atletica Casorate), Lorenzo Trincheri (Atletica Roata Chiusani), Luca Pico Tellaro (Triathlon Savona), Cosimo Borgese (Marathon club Imperia), Samuele Meinero (Runcard), Marco Rossi (Podistica Roma) e Fabrizio Moscarini (Asd Pam Mondovì – Chiusa Pesio).

Tra le 32 donne al traguardo, dietro la Mazzucco, che corre per la Asd Pam Mondovì – Chiusa Pesio, è giunta Elisa Almondo, della Asd Brancaleone; terzo gradino del podio per Maddalena Tixe, della Rensens sport. La top ten della Liguria Marathon prosegue poi con Elisa Rusconi (Valsesia), Francesca Calcagno (Rensen sport), Sara Piccirilli (Runcard), Maddalena Semino (Atletica ovadese), Eleonora Sonzogni (Runners Bergamo), Raffaella Rossetti (Amici del Mombarone) e Maura Norbiato (Solvay).

Vittorie di categoria, in campo maschile, per Barilaro, Rodrigues Da Silva, Alfieri, Marconi, Baretta, Siri, Desalvo, Guadagnini, Tundo e Solano. In campo femminile per Lammoglia, Vernacchio, Losa, Stassi, Remistani, Negri, Bellato.

Clicca qui per consultare la classifica completa. 

Particolarmente emozionante vedere arrivare il pietrese Andrea Scussel, testimonial Aism, che è riuscito a chiudere la sua Maratona, dopo la bellissima stima prova dello scorso 22 aprile.

Centotrenta atleti hanno partecipato alla gara di 15 chilometri, con partenza a Loano e arrivo a Finale Ligure. Vittoria per Corrado Taliano della Podistica Castagnitese in 55’28”, secondo Fabrizio Fossati della Run&Motion, terzo Gilberto Fracchia dell’Asd RunRivieraRun. Tra le donne successo di Francesca Hero Laila dell’Atletica Arcobaleno in 1 ora 05’46”, seconda Elena Carbone del Gruppo Podisti Albesi, terza Francesca Delucchi del Trionfo Ligure.

La gara è stata attesa per oltre un anno: il rinvio del 22 aprile aveva fatto infuriare gli appassionati, coloro che si erano preparati per correre i fatidici 42 km e 195 metri, ma da oggi la Liguria marathon è realtà. Ed è una sorpresa importante nel panorama del podismo italiano.

La manifestazione sportiva è stata organizzata con la collaborazione ed il supporto della Provincia di Savona, dei due Comuni capofila Loano e Savona, partenza e arivo della corsa. La manifestazione ha il patrocinio della regione Liguria e dal Consorzio balnearia savonese che supporta la gara con la collaborazione dei bagni marini.

Il percorso è stato complicato e spettacolare: la Liguria, la Riviera, il vento, il mare sulla destra per quasi tutto il percorso. E il sole d’autunno. La gara ha toccato nove comuni della Provincia, un percorso senza precedenti nel panorama regionale. Loano e Savona partenza e arrivo, poi Pietra Ligure, Borgio Verezzi, Finale Ligure, Noli, Spotorno, Bergeggi e Vado Ligure. E, parte un breve tratto sul lungomare di Finale Ligure, il percorso ha seguito per intero il tracciato della via Aurelia.

“Nel 1970 New York chiuse la città per la prima edizione con 122 iscritti e 55 arrivati. Oggi è un evento mondiale con 50000 persone ed è una festa per tutti. No, Liguria Marathon non raggiungerà mai quei numeri e New York è New York e la Riviera non è New York. Questo lo sappiamo. Ma è l’immagine che si è data ieri dalla Marina di Loano a Savona che rappresenta un biglietto da visita straordinario per la nostra regione e per la nostra provincia, martoriata dalle condizioni atmosferiche quel 29 ottobre scorso. Autorità, enti locali, polizie municipali e l’organizzazione, a dimostrazione che i sogni non sempre rimangono tali, hanno regalato un progetto, non solo sportivo, non è mai quella la nostra sola finalità, un progetto turistico e di promozione del territorio senza eguali, una cartolina da percorrere tutta sul mare, il nostro amico più caro. Lo scorso aprile in tanti avevano messo in dubbio che questo progetto diventasse realtà. Ieri Liguria Marathon ha gettato il seme di un evento che può avere veramente pochi eguali, la cartolina di una regione e di luoghi che amiamo” dichiarano gli organizzatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.