IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli studenti del Liceo Bruno di Albenga nel segno della solidarietà per la Giornata della Colletta Alimentare evento

Oltre 180 ragazzi, suddivisi in turni, saranno presenti in 23 supermercati dislocati tra Pietra Ligure e Andora

Albenga. I ragazzi del Liceo G. Bruno di Albenga protagonisti della solidarietà. E’ infatti quasi raddoppiato rispetto allo scorso anno il numero di studenti dell’Istituto superiore albenganese che parteciperanno alla Colletta Alimentare di domani, sabato 24 novembre.

Oltre 180 studenti, suddivisi in turni di due ore davanti a 23 supermercati dislocati tra Pietra Ligure e Andora, si metteranno in gioco con la freschezza della loro età per chiedere a chi fa la spesa di donare alimenti ai più poveri.

Ci sarà chi distribuisce i sacchetti all’ingresso spiegando l’iniziativa, chi raccoglie all’uscita quanto viene donato, chi divide in scatole gli alimenti per categorie e infine chi nel magazzino si occuperà dello stoccaggio in vista della distribuzione a mense e centri di assistenza del territorio.

Nell’arco della giornata anche una ventina di docenti si alterneranno per certificare le presenze, tutto all’insegna del volontariato e della condivisione ma anche dell’organizzazione più serrata ed efficiente: un’ora di formazione a scuola, nei giorni precedenti, con gli operatori del Banco Alimentare; certificazioni, manleve, turni senza approssimazioni e firme presenza per tutti. La partecipazione del Liceo alla Colletta è ormai alla sua 18 edizione ed è inserita nell’ampio e innovativo progetto sul volontariato riconosciuto da quest’anno come Progetto di Rete Nazionale.

Nel corso dell’anno ai ragazzi vengono proposte infatti anche altre attività di solidarietà sociale da svolgere in collaborazione con enti nazionali e locali convenzionati: tutto questo è poi riconosciuto come credito formativo o anche, come nel caso dei ragazzi che lavoreranno nel magazzino della Colletta Alimentare sabato prossimo, come attività di alternanza scuola-lavoro.

E negli anni i numeri continuano ad aumentare. “La dimensione del dono e della generosità è presente nel cuore di tutti – affermano gli insegnanti organizzatori – Darle spazio con occasioni intelligenti è un modo per coltivare nella scuola la parte migliore degli adulti di domani e aprire una porta in più verso la felicità per tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.