IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giustenice, approvato il bilancio di previsione 2019: per il quarto anno consecutivo niente aumenti o nuove tasse

Boetto: "Nonostante le difficoltà economiche di questi ultimi anni, ottimizzando la spesa siamo riusciti a non aumentare nessun tipo di imposta"

Giustenice. Per il quarto anno consecutivo nessun aumento e nessuna nuova imposta a Giustenice. Il bilancio di previsione per l’anno 2019, l’ultimo del mandato dell’amministrazione guidata dal sindaco Mauro Boetto, è stato approvato oggi dal consiglio comunale.

“Credo che siamo stati uno dei primi Comuni della Provincia di Savona ad approvare il bilancio di previsione per il prossimo anno – dice il primo cittadino – Un bilancio in cui vengono mantenuti gli impegni ossia nessuna nuova tassa o aumenti, e nessun aumento sui servizi (trasporti, mensa, scuolabus, eccetera). Nonostante le difficoltà economiche di questi ultimi anni, nazionali e non solo, razionalizzando al massimo ogni tipo di spesa siamo riusciti, per il quarto anno consecutivo, a non aumentare nessun tipo di imposta e questo, visto il momento economico difficile che sta attraversando la nostra nazione, anche per venire incontro sopratutto ai ceti meno abbienti”.

Spiega Flavio Battistini, consigliere comunale con delega al bilancio: “A partire dal 1 gennaio 2016 la predisposizione del bilancio di previsione è soggetta alla disciplina concernente i sistemi contabili e gli schemi di bilancio degli Enti Locali di cui al decreto legislativo numero 118 del 2011, così come modificato dal decreto legge numero 102 del 2013, definita ‘Armonizzazione contabile’. I criteri di valutazione adottati per la formulazione delle previsioni si basano sulla valutazione storica delle entrate e delle spese, tenuto conto delle nuove regole in materia di competenza finanziaria potenziata stabilita dai principi contabili, secondo cui le obbligazioni giuridiche perfezionate sono registrate nelle scritture contabili al momento della nascita dell’obbligazione, imputandole all’esercizio in cui l’obbligazione viene a scadenza. La scadenza dell’obbligazione è il momento in cui l’obbligazione diventa esigibile. Quindi per ogni tipologia di entrata e di spesa è stata analizzata da parte dei singoli Responsabili di Servizio l’esigibilità della stessa. Il nuovo principio contabile applicato concernente la programmazione con il quale sono state definite le modalità e gli strumenti della stessa oltre che la procedura di approvazione del bilancio di previsione.”

“Lo stesso prevede quale strumento principale della programmazione il Documento Unico di Programmazione (DUP), della Relazione previsionale programmatica. Il nuovo principio inoltre recita: ‘il bilancio di previsione finanziario è il documento nel quale vengono rappresentate contabilmente le previsioni di natura finanziaria riferite a ciascun esercizio compreso nell’arco temporale considerato nei Documenti di programmazione dell’ente, attraverso il quale gli organi di governo di un ente, nell’ambito dell’esercizio della propria funzione di indirizzo e di programmazione, definiscono la distribuzione delle risorse finanziarie tra i programmi e le attività che l’amministrazione deve realizzare, in coerenza con quanto previsto nel documento di programmazione. Il bilancio di previsione finanziario è almeno triennale’ Le previsioni riguardanti il primo esercizio costituiscono il bilancio di previsione finanziario annuale”.
“Ciò comporta che il bilancio di previsione finanziario contenga le previsioni di competenza del triennio 2019-2021 e venga soppresso il bilancio pluriennale. Infine debbo ringraziare tutti gli uffici, e in modo particolare gli uffici finanziari, per il lavoro svolto che ci ha permesso di definire ed approvare il Bilancio di Previsione 2019 già nel mese di novembre di quest’anno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.