IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Corteo Piaggio a Savona, il Pd: “Il governo M5S-Lega non perda altro tempo e garantisca il futuro dell’azienda” fotogallery

"La lotta dei lavoratori di Piaggio è sacrosanta e il Partito Democratico, come ha fatto in questi mesi, continuerà a sostenerla"

Savona. C’era anche il Partito Democratico questa mattina a Savona al corteo dei lavoratori di Piaggio Aerospace, che protestavano contro la richiesta di amministrazione straordinaria avviata dall’azienda “dopo i lunghi tentennamenti del governo giallo-verde sulla commessa del drone Ph22”.

Il gruppo consiliare del Pd in Regione Liguria era rappresentato dal vicepresidente del consiglio regionale Luigi De Vincenzi: “La lotta dei lavoratori di Piaggio è sacrosanta e il Partito Democratico, come ha fatto in questi mesi, continuerà a sostenerla – spiegano i rappresentanti del gruppo Pd in Regione – L’ex ministro della difesa Pinotti aveva avviato l’iter per la commessa da 766 milioni di euro per il drone, che avrebbe garantito a Piaggio un futuro. Ma i continui tentennamenti dell’attuale governo, che doveva soltanto dare il via libera a questa commessa, stanno mettendo a serio rischio lo stabilimento e i suoi 1100 lavoratori”.

“Il Movimento 5 Stelle appena sente la parola ‘drone’ non capisce più nulla e si permette, per una mera questione ideologica, di mandare a casa più di mille persone e distruggere una delle aziende più importanti della Liguria. La Lega, ancora peggio, non dice una parola per dovere di coalizione. La maggioranza giallo-verde non può giocare con la vita delle persone e deve garantire i livelli occupazionali, il reddito e la piena operatività di Piaggio in tutti i livelli produttivi. Bisogna ripartire dall’unico accordo valido: l’accordo di programma siglato nel 2014. Piaggio Aerospace è un’azienda strategica per l’intero Paese”.

“Il tempo è finito e va presa subito una decisione. Movimento 5 Stelle e Lega la smettano di tenere in ostaggio 1100 lavoratori e sblocchino questo impasse”, concludono dal gruppo Pd in Regione Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.