IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Case vacanza, nasce la nuova associazione “Liguria Bnb”: “Valorizzare il patrimonio edilizio a fini turistici”

Obiettivi e finalità della nuova associazione ligure, incontro ad Albissola Marina con le categorie turistiche

Liguria. Nasce “Liguria Bnb”, la prima associazione nata e composta da imprenditori che, ai sensi delle vigenti normative nazionali e regionali, affitta appartamenti ammobiliati ad uso turistico per vacanza o lavoro.

“Sorge su di un terreno fertile, seppur ostico, come quello ligure e della provincia di Savona dove l’offerta ricettiva alberghiera risulta limitata in presenza di un significativo numero di seconde case, situazione derivante da scelte di politiche edilizie degli anni ’60 che hanno condizionato e caratterizzato il turismo di queste località, le quali al giorno d’oggi rappresentano però un interessante ed importante potenziale per i comuni stessi” afferma la neonata associazione.

“Per questi motivi, abbiamo deciso di costituire “Liguria Bnb”, un’associazione di diritto privato con lo scopo di fornire assistenza e consulenza, organizzare seminari formativi e promuovere gli appartamenti”.

Le prime amministrazioni comunali ad aver appoggiato e sostenuto l’iniziativa, condividendone obiettivi e finalità coerenti con la politica turistica del loro territorio in modo da ampliare la loro offerta ricettiva, sono state quelle di Albisola Superiore e Albissola Marina.

Proprio quest’ultima ha ospitato il primo incontro pubblico, tenutosi lo scorso lunedì sera nella sala del MuDA, con i proprietari di appartamenti ammobiliati ad uso turistico e le agenzie immobiliari delle due Albisole per presentare l’associazione. Ala riunione – che si è tenuta alla presenza degli assessori comunali al Turismo promotori della serata, Nicoletta Negro e Luca Ottonello, e del sindaco di Marina, Gianluca Nasuti – hanno partecipato anche i rappresentanti di FIAIP e FIMA provinciali, APPC Savona, ASCOM e Consorzio dei Bagni Marini delle Albisole.

“Uno degli obiettivi principali dell’associazione è quello di qualificare il patrimonio edilizio turistico delle cosiddette “seconde case”, potenziando ed ampliando l’offerta ricettiva extra- alberghiera a favore del turismo dell’Italian Riviera, dando nuova vita e nuovo spazio agli appartamenti ad uso turistico, combattendo il fenomeno sommerso degli affitti in nero, l’evasione e la scarsa qualità̀ di appartamenti non certificati solo in virtù̀ di una buona collocazione geografica” aggiunge ancora l’associazione.

“In che modo? Svolgendo attività̀ sul territorio savonese e ligure, fornendo assistenza e consulenza agli iscritti all’associazione; svolgendo attività̀ di tipo sindacale (nei confronti di Enti pubblici, Associazioni di settore, Imprese, ecc…) per tutelare, difendere e promuovere la categoria degli appartamenti ammobiliati ad uso turistico e per contribuire attivamente allo sviluppo sul territorio di questa nuova formula ricettiva; organizzando seminari di formazione ed aggiornamento (fiscalità̀, normative, comunicazione, social, marketing, web, ecc…) per gli iscritti all’associazione”.

Durante l’incontro, inoltre è stato presentato il progetto relativo al portale web di promozione (e non di vendita) degli appartamenti ammobiliati ad uso turistico dei privati e delle agenzie immobiliari: “Il portale (www.appartamentiinliguria.it), che andrà̀ in linea entro i primi giorni di gennaio 2019, vuole offrire ai turisti la possibilità̀ di crearsi su misura la propria esperienza di vacanza, soggiornando in uno degli appartamenti pensati ed arredati con cura particolare in ogni dettaglio, per rendere il soggiorno degli ospiti un’esperienza indimenticabile”.

“Il portale prevede anche una sezione dedicata alla promozione turistica del territorio ligure ed in particolare dell’Italian Riviera. Dopo il crollo del Ponte Morandi che ha diviso in due la nostra regione e le mareggiate delle scorse settimane che hanno messo in ginocchio il territorio savonese e ligure, oggi più che mai è fondamentale investire nella promozione turistica del nostro territorio, considerato anche che il turismo oggi in Liguria rappresenta una delle economie più importanti come fatturato ed occupazione”.

“Le presenze nelle abitazioni private ad uso turistico in Liguria incidono durante l’estate per l’80% sul totale dei flussi in Liguria con notevoli impatti economici sul territorio. Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento esponenziale nel numero delle comunicazioni inviate alla Regione per la registrazione degli appartamenti ammobiliati ad uso turistico”.

“Ad oggi in Liguria si contano più di 15.000 comunicazioni, indubbiamente distanti dalla realtà, ma che rappresentano un segnale positivo e ben incoraggiante verso l’obiettivo di fare emergere un’offerta turistica ricettiva che fino a qualche anno fa era quasi completamente sommersa”.
“La strada da fare è ancora lunga, ma la situazione attuale fa ben sperare” conclude l’associazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.