IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carcare, aula magna a Casa Pound. La sezione locale Anpi: “Respingiamo questa iniziativa strumentale”

“Si tratta di un una provocazione propagandistica da parte di un gruppo di facinorosi”

Carcare. Non si placano le polemiche sulla concessione dell’aula magna delle scuole medie di Carcare a Casa Pound. Sulla questione si è espressa con contrarietà anche la sezione Anpi “Florindo Mario Ferraro”.

“Interpretando i sentimenti degli antifascisti Carcaresi, – hanno dichiarato, – la nostra sezione respinge la strumentale iniziativa che alcuni militanti di Casa Pound hanno programmato per venerdì 9 novembre; iniziativa considerata una provocazione propagandistica da parte di un gruppo di facinorosi che chiaramente e senza pudore, in netto contrasto  e dispregio al dettato costituzionale, si dichiara epigono della famigerata dittatura fascista e di quello che ne fu il triste e nefasto capo”.

“Nel richiamare ai Cittadini le normative contemplate nella vigente Costituzione (Art. XII° delle disposizioni transitorie e finali) e delle leggi n° 645 del 20/6/1952 (Scelba) e n° 205 del 25/6/1993 (Mancino) che espressamente vietano la riorganizzazione sotto qualsiasi forma del disciolto partito fascista, invitano i Cittadini ad essere sensibili e solidali contro ogni forma di rigurgito fascista da qualche tempo rappresentato ed organizzata anche da Casa Pound”.

“Considerato il delicato momento sociale e politico che l’Italia sta vivendo, non è più il tempo di tollerare e sottovalutare manifestazioni che intendono aprire la strada ad autoritarismi neo-fascisti e neo-nazisti finalizzati soltanto ad esasperare il clima di odio e ad additare un nemico da combattere”.

“Nell’occasione è doveroso richiamare i valori dell’antifascismo e dell’antinazismo nati dal sacrificio dei Martiri della Resistenza per ridare all’Italia la Libertà, La Democrazia, la Pace e la Dignità perdute a causa della feroce dittatura fascista”.

“Chiediamo a tutti i cittadini la piena solidarietà su questi inalienabili principi, la condanna dell’iniziativa e invitiamo con fermezza tutte le Autorità preposte affinché si impegno a far rispettare concretamente la costituzione e le leggi sopra richiamate senza ulteriore indulgenza ad abusi e provocazioni”, hanno concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.