IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Capire la Leva Finanziaria nel Trading Forex

Più informazioni su

Sempre più persone si stanno muovendo verso il mercato del forex trading. Ci sono molte attrattive in questo tipo di trading, non ultima l’ammontare della leva finanziaria disponibile. In questo articolo vedremo cos’è la leva finanziaria per capirne i pro e i contro, e come può avere un impatto sulla tua carriera di trader.

Cos’è la leva nel forex?

La leva è un prestito che un broker offre a un trader che ha aperto un conto forex con esso, che va ad aumentare sostanzialmente il conto del trader fino a 1.000 volte quello che si ha nel proprio conto. Ciò consente al trader di controllare una grande quantità di denaro con pochissimo capitale. L’importo che il broker presterà è espresso come rapporto, in genere 50:1, 100:1 o 200:1.

Come funziona la leva?

Una leva di 100:1 significa che per 1,000 € nel tuo conto forex, in realtà controllerai una posizione di 100,000 €. Questo significa che se investi 100,000 € e cresce a 101,000 €, se avessi dovuto provvedere tu all’intero capitale, il tuo profitto sarebbe solo dell’1%. Tuttavia, con una leva di 100:1, sono stati utilizzati solo 1,000 € del tuo denaro, con un ritorno di un impressionante 100%.

La leva è un’arma a doppio taglio

 Utilizzando il nostro esempio di leva 100:1, il tuo rendimento può essere significativo se aumenta l’investimento. Tuttavia, cosa accadrebbe se perdessi 1,000 €? Bene, se fosse vero il contrario, la perdita sarebbe relativa al guadagno e questo significherebbe perdere il 100%. Per questo motivo, la leva è diventata nota come “un’arma a doppio taglio” o una “strada a doppio senso”.

Controllare la leva

Poiché la leva ingigantisce sia le perdite che i profitti, deve essere controllata. Se guardiamo due trader che hanno ciascuno 10,000 € nel proprio conto forex e ognuno ha uno stop loss di 100 pips, la perdita è bassa, ma se il Trader 1 ha una leva di 50:1 e il Trader 2 ha una leva di 5:1, la differenza nelle loro perdite è significativa. Dopo uno stop loss di 100 pips, il Trader 1 perderebbe 5,000 € (metà del suo intero saldo nel conto), mentre il Trader 2 perderebbe 500 €, riuscendo così a passare più facilmente a un’altra operazione. La chiave è trovare il giusto equilibrio tra i tuoi potenziali profitti e le tue perdite in modo che i tuoi profitti siano abbastanza significativi da essere utili, mentre le tue perdite non siano troppo significative da impedirti di continuare a negoziare. La quantità di leva da usare è individuale e dipende da molti fattori. Come regola generale, più a lungo prevedi di mantenere aperta la tua posizione, più piccola deve essere la tua leva finanziaria. Quando si che si prevede durerà solo pochi minuti o anche pochi secondi, molte persone puntano alla massima leva possibile per mirare al massimo profitto possibile rispetto alle piccole fluttuazioni del mercato. In altre parole, l’ammontare della leva dipende dalla tua strategia di trading e da quanto puoi permetterti di perdere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.