IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, incontro a Bastia. Sul tavolo: gruppi Whatsapp, telecamere e soluzioni al “problema tir” foto

In scena ieri il faccia a faccia tra l’amministrazione comunale di Albenga e i cittadini della frazione ingauna

Albenga. Modalità di utilizzo e funzioni dei nuovi gruppi WhatsApp riconosciuti a livello istituzionale, per segnalazioni in termini di sicurezza gestite da rappresentanti certificati e registrati, ma anche nuove telecamere (già installate) e cartelloni stradali e trattative in corso con Google per migliorare la situazione relativa ai tir che “assediano” Bastia.

Sono stati questi i principali temi trattati ieri sera, nell’ambito dell’incontro organizzato a Bastia dal Comitato Territoriale per la salvaguardia del territorio e la tutela della popolazione e delle attività produttive di Albenga. Un faccia a facci al quale hanno preso parte numerosi esponenti dell’amministrazione comunale, in testa il sindaco Giorgio Cangiano.

“È stato un incontro positivo e molto partecipato dai cittadini, ai quali abbiamo presentato una serie di iniziative e proposte, alcune già attuate, altre che intendiamo attuare da ora in avanti, – ha spiegato il primo cittadino. – In primis abbiamo illustrato  l’iniziativa della Prefettura di Savona, il progetto di costituzione di gruppi di “Controllo di vicinato”, atti a supportare le forze dell’ordine nella vigilanza del territorio al fine di migliorare la sicurezza dei cittadini”.

“Quindi, siamo arrivati all’annosa questione dei tir che ‘assediano’ Bastia. L’amministrazione comunale si è già attivata da tempo su questa tematica e, nei giorni scorsi, è stata posizionata una telecamera all’ingresso della frazione dotata di targa System, che potrà leggere in tempo reale e identificare tutti i veicoli in transito. Inoltre, abbiamo posizionato nuovi cartelli a Led che indicano l’impossibilità di accesso per mezzi superiori alle 5 tonnellate”.

“Infine, la consigliera Camilla Vio ha aggiornato i cittadini sulla questione dei navigatori satellitari perché proprio questi strumenti spesso traggono in inganno gli autisti dei mezzi pesanti, soprattutto stranieri. Abbiamo già contattato Google, che ci ha garantito interesse per la materia”, ha concluso Cangiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.