IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, inchiodato dalle telecamere private: ecco come è stato arrestato il rapinatore della farmacia foto

L'uomo, dopo essersi finto zoppo a uso e consumo delle telecamere pubbliche, si è spogliato senza sapere di essere ripreso

Più informazioni su

Albenga. Ha pensato di eludere le telecamere pubbliche della videosorveglianza, ma non si è accorto di essere ripreso da altre telecamere private. Così è stato identificato e tratto in arresto dai carabinieri il rapinatore della farmacia comunale di via don Isola ad Albenga, rapina avvenuta il 22 novembre scorso alle 18 e 30.

"Non solo formaggio", enogastronomia di Millesimo (Redazionale)

L’uomo, armato di grosso coltello da cucina, carnagione chiara, con scarpe antinfortunistiche, scaldacollo e berretto di lana, si era introdotto nella farmacia e una volta arrivato al bancone con andatura claudicante, si era rivolto al farmacista dicendo: “Soldi in cassa”…, Il rapinatore, visto il tergiversare del medico, aveva più volte sbattuto il coltello sul bancone, facendosi poi consegnare 645 euro: in seguito si era dato alla fuga a piedi, volteggiando il coltello in segno di minaccia.

Immediato era scattato l’allarme con l’arrivo sul posto dei carabinieri, che hanno ascoltato la testimonianza dl farmacista e raccolto le immagini delle telecamere.

E proprio grazie alle immagini di telecamere private i carabinieri hanno scoperto che il rapinatore, una volta girato l’angolo, a circa 100 metri dalla farmacia, si era spogliato, togliendosi il berretto, lo scaldacollo, il giaccone, i pantaloni e le scarpe. Il malvivente aveva scelto apposta un abbigliamento appariscente e l’andatura claudicante per essere ritratto così dalle telecamere pubbliche, ma non sapeva dell’esistenza di quelle private, visionate attentamente dai militari.

L’uomo, albenganese, è stato così riconosciuto e identificato. Il gip ne ha autorizzato l’arresto: in manette è finito G.D., 29 anni, già pregiudicato per furto, evasione, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Sarà interrogato dal gip del Tribunale di Savona Fiorenza Giorgi nei prossimi giorni e dovrà rispondere dell’accusa di rapina aggravata.

“Le telecamere pubbliche sono importanti, ma ancora di più lo sono quelle private perché spesso i malviventi non ne conoscono l’esistenza e non sanno dove sono situate. I carabinieri hanno la mappatura di tutte le telecamere private e per questo possono essere visionate per identificare gli autori dei reati” ha commentato il Maggiore Sergio Pizziconi, comandante della Compagnia Crabinieri di Albenga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.