IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Seconda Categoria: vittoria a tavolino per il Sassello, raffica di squalifiche e ammenda al Mallare risultati

La partita non è stata portata a termine per l'espulsione di cinque giocatori rossoblù

Sassello. Il giudice sportivo si è pronunciato in merito alla partita tra Sassello e Mallare, sospesa domenica scorsa sul risultato di 3 a 1.

Ecco la decisione: “Rilevato dagli atti ufficiali che la gara in epigrafe non è stata portata a termine per la sopraggiunta espulsione di cinque giocatori della squadra Mallare che non aveva sul campo il numero di giocatori necessari per proseguire l’incontro, si delibera di infliggere alla società Mallare la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3“.

Inoltre, “rilevato dal rapporto arbitrale che il direttore di gara è stato oggetto di insulto discriminatorio a lui indirizzato da un tifoso della società Mallare, si dispone la disputa di una partita della società Mallare a porte chiuse”. Tale sanzione, però, è stata sospesa.

Il Mallare è stato multato di 50 euro “per responsabilità oggettiva in merito al comportamento di propri tifosi sugli spalti e dei propri tesserati in campo”.

Claudio Esposito, dirigente del Mallare, è stato inibito fino al 28 febbraio perché “mentre il direttore di gara procedeva all’espulsione di un giocatore della propria squadra, sottraeva dalle mani dell’arbitro il cartellino e lo gettava a terra. In seguito minacciava gravemente il direttore di gara. Dopo essere uscito dal terreno di gioco a seguito dell’espulsione, sostava presso il cancello d’ingresso e, in occasione dell’uscita dal campo di un giocatore della società Sassello, espulso, lo aggrediva e lo colpiva ripetutamente con calci e pugni”.

Per quanto riguarda i calciatori, cinque partite di squalifica per Gianluca Astengo (Mallare), espulso perché “a seguito di una rete della squadra avversaria spingeva con forza da tergo il direttore di gara a cui rivolgeva, successivamente, grave insulto”.

Tre turni di stop per Orges Kryemadhi (Mallare) e Danilo Rebagliati (Sassello), entrambi espulsi perché “si allontanava indebitamente dal terreno di gioco prendendo parte ad una rissa in prossimità degli spogliatoi”, e a Leonardo Vanoli (Sassello), espulso in quanto “a gioco fermo colpiva con un pugno al viso un giocatore avversario”.

Antonio Gennarelli e Alberto Lunati (Mallare) sono stati squalificati per due gare in quanto espulsi perché “ingiuriava ripetutamente il direttore di gara”.

Per quanto concerne le altre partite, quattro giornate di squalifica per Tommaso Manti (Olimpia Carcarese), “espulso dal terreno perché colpiva con un forte calcio un avversario al basso ventre. Alla notifica del provvedimento, allontanandosi dal terreno di gioco alzava il dito medio verso la tribuna”.

Due turni di stop per Luis Fernando Gomez Torres (Cengio), Matteo Arnaldi (Nolese), Andrea Gallione (Rocchettese) e Davide Debenedetti (Santa Cecilia)

Carlo Di Gregorio, dirigente del Murialdo, è stato inibito fino all’8 novembre.

La classifica marcatori dopo 4 giornate:

5 reti: Hublina (Olimpia Carcarese)

4 reti: Carta (Rocchettese), Buscaglia (Calizzano), Vallone (Mallare)

3 reti: Rebagliati (Sassello), Ciravegna (Millesimo)

2 reti: Raimondo, Arena (Millesimo), Tona (Vadese), Acunzo, Mombrini, Nosakhare (Nolese), Ciappellano (Santa Cecilia)

1 rete: Sozzi, Giberti, De Alberti (Olimpia Carcarese), Carle, Nichiforel, Mancinelli, Pregliasco, Oddone (Murialdo), Ormenisan (Santa Cecilia), Murrizi, Porsenna (Nolese), C. Mozzone, Rodino, Luongo, Adami (Dego), Colombi, Xhuri, Saturni (Priamar Liguria), Sala, Arrais, Porro (Sassello), Lupino, Enrile, Giannone, Mandaliti, Grabinski, Quaglia (Vadese), Guastamacchia, Vigliero (Rocchettese), Ferri, Peirone (Millesimo), Pistone (Mallare), Camusso, Gomez, Chinazzo, Bajrami, Manjang (Cengio), Stegaru (Calizzano)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.