IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Palpeggia una passeggera 14enne, marittimo imbarcato su nave da crociera arrestato in porto a Savona

Gli abusi sarebbero avvenuti durante la navigazione verso l'Italia, il comandante ha informato la Procura di Savona che ha disposto il fermo del presunto responsabile

Savona. Violenza sessuale nei confronti di una quattordicenne. E’ l’accusa della quale deve rispondere un marittimo filippino che era imbarcato su una delle navi Costa Crociere che fanno scalo a Savona e che, ieri, è stato arrestato dalla Polmare proprio al suo arrivo in Darsena.

L’uomo è stato infatti sottoposto a fermo su disposizione del sostituto procuratore Chiara Venturi. Secondo l’accusa, infatti, il marittimo nella giornata di mercoledì 24, mentre la nave era in navigazione al largo di Palma De Maiorca, avrebbe palpeggiato la ragazzina, una turista francesce, che poi avrebbe raccontato quello che le era successo ad un’amica. Proprio quest’ultima, parlando coi genitori della presunta vittima, ha dato il via all’indagine. Della vicenda è stato informato il comandante della nave che, oltre ad attivare la necessaria assistenza a bordo alla minore, ha informato la Procura di Savona.

A quel punto, il pm Venturi ha attivato i poliziotti della polizia marittima savonese, coordinati dal vice questore Annalisa Bassi, che non appena la nave Costa è arrivata in porto hanno bloccato il marittimo.

Tra l’altro, durante il viaggio verso il carcere di Genova Pontedecimo, il giovane filippino ha anche tentato una rocambolesca fuga dall’auto della polizia. Con la scusa di non sentirsi bene si è fatto abbassare il finestrino e poi si è buttato dalla vettura in corsa. L’uomo ha poi cercati di buttarsi nel Polcevera in piena, ma è stato bloccato (e salvato) dai poliziotti della polmare col supporto dei colleghi delle volanti di Genova e dei vigili del fuoco.

Dopo l’arresto del presunto molestatore, prima che facesse ritorno a casa, gli inquirenti hanno anche raccolto la testimonianza della quattordicenne che ha confermato le accuse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.