IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ottobre De Andrè” si prepara al pomeriggio con Beppe Carletti evento foto

Il leader de I Nomadi presenterà il suo libro al Museo La civiltà dell’olivo

Albenga. Archiviati successi ed emozioni della giornata inaugurale, “Ottobre De Andrè”, l’evento che si tiene ogni anno ad Albenga, prosegue. Sabato 20 Ottobre nelle sale del Museo La civiltà dell’olivo (Frantoio Sommariva) Beppe Carletti, leader de I Nomadi, presenterà il suo libro “Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti”.

Sono i primi anni 60 quando Beppe Carletti e Augusto Daolio decidono di formare una loro band. Il nome scelto è Nomadi. Poco dopo inizia collaborazione con un ancora sconosciuto Francesco Guccini e nascono canzoni che segneranno tappe fondamentali nel panorama musicale italiano. Noi non ci saremo e Dio è morto diventano stendardi per milioni di giovani. E nel 1972 Io vagabondo, un vero e proprio inno di intere generazioni. Nonostante la perdita di Augusto e diverse sostituzioni all’interno del gruppo, grazie alla tenacia di Beppe, il lavoro e il rinnovamento dei Nomadi continua incessante. Oggi sono seguiti dal loro “popolo nomade” che comprende bambini, genitori e nonni.

Beppe, oltre ad essere un talento musicale straordinario, si è rivelato un valido scrittore. Ecco i suoi titoli: Sempre Nomadi (2002), Nomadi. Augusto e altre storie (2004), Io vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi (2013) e Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti (2018).
Il suo modo di essere, semplice e genuino, lo rende uno degli artisti più apprezzati e amati. Così come la sua grande umanità. Infatti è sempre stato impegnato in iniziative socio-umanitarie, tra le quali la costruzione di una casa di accoglienza per bambini in Cambogia, in Vietnam e in Madagascar. Tra i tanti concerti benefici da lui promossi si ricorda il Concerto per l’Emilia tenutosi il 25 giugno 2012 a seguito dei terremoti che hanno colpito la sua terra. Nel 2017 ad Albenga ha ricevuto dalle mani di Antonio Ricci, insieme ai suoi Nomadi, la Fionda di legno dei Fieui di caruggi.

Insieme a Beppe Carletti ci saranno i Gente de ma’, con i loro puntuali interventi musicali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.