IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Danneggiata la lapide in memoria di Giuseppina Ghersi a Noli, il sindaco: “Questo è fascismo” foto

A denunciare l'episodio sono gli esponenti del Gruppo Antipolitico Savonese: "Non ci sono parole per descrivere l'odio che queste persone stanno spargendo per Savona"

Noli. Era stata inaugurata poco più di un anno fa, il 30 settembre del 2017, ma stanotte è stata vandalizzata da ignoti. Ad essere presa di mira dal raid vandalico è stata la lapide-cippo intitolata dal Comune di Noli alla memoria di Giuseppina Ghersi, la 13enne uccisa al termine della seconda guerra mondiale perchè accusata di essere una spia fascista.

A dare notizia del danneggiamento sono gli esponenti del Gruppo Antipolitico Savonese secondo cui il gesto ha una matrice politica: “Non ci sono parole per descrivere l’odio che queste persone stanno spargendo per Savona. Nella notte i soliti ignoti hanno distrutto la lapide posta in memoria di Giuseppina Ghersi trucidata dalla polizia partigiana a guerra finita. Un bel biglietto da visita per chi dispensa diritti e democrazia”.

“Sono rimasto davvero senza parole quando mi hanno riferito dell’atto vandalico contro la lapide di Giuseppina Ghersi, una giovane vittima della Guerra… Questo sì che è un comportamento violento e da fascisti” il commento del sindaco di Noli Giuseppe Niccoli.

“Sono dispiaciuto e rammaricato, un atto vile e vergognoso che offende una giovane vita spezzata dalle barbarie della Guerra” aggiunge il sindaco che conclude: “Colpire la lapide è stato un gesto da imbecilli e vigliacchi… Valuteremo il danno effettivo arrecato alla lapide per vedere un possibile intervento”.

Sul raid è intervenuto anche Roberto Nicolick: “Oramai è partita una spirale di odio che non accenna a fermarsi. Sono davvero amareggiato e allo stesso tempo disgustato da questi soggetti che non hanno alcun ritegno a compiere queste gesti infami”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.