IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il maltempo non molla, allerta meteo prorogata: ROSSA fino a mezzanotte, arancione fino a domattina

E Arpal avverte: “Avremo una mareggiata che potrebbe essere storica”

Più informazioni su

Liguria. Allerta meteo prorogata su tutta la Regione. Lo ha annunciato pochi minuti fa il presidente della Liguria Giovanni Toti a causa del peggioramento delle previsioni meteo. “La situazione – ha spiegato – resterà difficile almeno fino al pomeriggio di domani”.

L’allerta ROSSA sulle zone B (ossia il levante savonese) e D (l’entroterra) è stata prorogata, per ora, fino a mezzanotte; sulla zona A (il ponente) resterà invece arancione. Su tutte e tre le zone l’allerta sarà quindi arancione fino alle 6 di domattina, per poi diventare gialla fino alle 18 di domani.

In particolare, nella zona A (lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa) sarà allerta arancione  fino alle 5.59 di domani, martedì 30 ottobre, e poi gialla fino alle 18 sempre di domani. Nelle zone B e D (lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno e dalla Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida) sarà rossa fino alle 23.59 di oggi, lunedì 29 ottobre, e poi arancione fino alle 5.59 di domani, martedì 30 ottobre, e infine gialla fino alle 18 di domani. Nella zona C (lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla sarà rossa fino alle 14.59 di domani, martedì 30 ottobre, poi gialla fino alle 18 di domani. Nella zona E (Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia) sarà rossa fino alle 5.59 di domani, martedì 30 ottobre, poi arancione fino alle 11.59, quindi gialla fino alle 18.

“Quella che si sta formando è una tempesta perfetta – avverte il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – per quantità di piogge, mareggiate, temperature al suolo e in quota, bisogna mantenere la massima attenzione, anche dopo la fine della fase acuta, dell’emergenza, per capire quali saranno i danni”. Limitate, per ora, le precipitazioni rispetto a quanto atteso. “Niente che va al di là di situazioni gestibili dai sindaci – dice l’assessore alla orotezione civile della Regione Giacomo Giampedrone – anche se parliamo comunque di 150 millimetri in poco tempo”. I livelli dei torrenti non destano preoccupazione. Come spiegato da istituzioni e Arpal, ora si teme per la combinazione tra vento e mare. “Avremo una mareggiata che potrebbe essere storica” spiegano dall’agenzia regionale.

Per domani è prevista una pausa delle precipitazioni, a partire da metà giornata, per poi riprendere in modo consistente nella giornata di mercoledì. Questa la situazione delle prossime ore nel dettaglio.

Per quanto riguarda la giornata di oggi, lunedì 29 ottobre, si prevedono precipitazioni diffuse, forti o molto forti con cumulate elevate fino alla serata. Alta probabilità di fenomeni temporaleschi forti, organizzati e persistenti, a cui potranno essere associate grandinate anche intense e raffiche di vento molto forti. Dalla serata la rotazione del flusso da Sud Ovest determina ancora precipitazioni moderate o localmente forti su C, E e la parte orientale di B. Venti di burrasca o burrasca forte da Sud Est o Sud Ovest, con mare in aumento fino a grosso e probabili mareggiate intense su tutta la costa.

Per domani, martedì 30 ottobre, avremo residue precipitazioni nelle prime ore su C, E e la parte orientale di B, anche a carattere di rovescio o temporale localmente forte. I fenomeni saranno in progressivo esaurimento, con assenza di precipitazioni significative nella seconda parte della giornata. Venti di burrasca o burrasca forte da sud-ovest, in lenta attenuazione nel corso della giornata. Mare ancora grosso con probabili mareggiate intense su tutte le coste.

Per dopodomani, mercoledì 31 ottobre, si prevede un nuovo impulso precipitativo a partire da A nelle prime ore della giornata, in estensione verso Levante. Bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione. Venti forti per tutta la giornata. Mare molto mosso, localmente agitato in serata

Dal punto di vista delle piogge, sono segnalati allagamenti e innalzamenti dei rivi minori del Polcevera. Innalzamenti anche sui piccoli bacini di Sestri Ponente, in particolare sul rio Ruscarolo. Squadre di volontari del Comune di Genova hanno presidiato tutta la notte il territorio. Le piogge più forti si sono registrate a Monterosso con cumulate di 100 mm in un’ora, a Zignago e a Pignone sempre nello spezzino con 80 millimetri. A partire dalle 4 della mattina le celle temporalesche hanno colpito prima il ponente genovese e, in particolare, il Polcevera. Ulteriori celle temporalesche stanno colpendo lo spezzino, le Cinque Terre e il Tigullio.

Sul fronte frane, le 4 famiglie della zona della Valbisagno (salita Montino) che dovevano essere evacuate sono state fatte rientrare. Una frana si è registrata anche a Davagna con alcune abitazioni isolate. Una frana a Bargagli lungo la statale 45 al km 12. Al momento è attivo un senso unico alternato. Ad Arenzano chiusa, come da pianificazione, la Via Aurelia, in via precauzionale per tutta la durata dell’allerta rossa. Allagati i sottopassi di Sampierdarena di via Degola e di Brin a Certosa.

Infine i venti: al momento sta preoccupando la mareggiata prevista che dovrebbe interessate tutte le coste liguri con un picco nella serata odierna.

Attivi in Liguria 80 COC (Centri operativi comunali) e impiegati sul territorio circa 400 volontari nel corso della notte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.