I ragazzi della Priamar al lavoro per ripulire il Levratto di Zinola - IVG.it
Dopo la mareggiata

I ragazzi della Priamar al lavoro per ripulire il Levratto di Zinola

Impianto inagibile: gli Allievi 2003 rossoblù si sono dati da fare per togliere sabbia e detriti

RAGAZZI DELLA PRIAMAR

Savona. Il maltempo di ieri ha colpito duramente il campo Levratto di Zinola che dista pochi metri dal mare.

La storica mareggiata ha portato un’ingente quantità di sabbia e detriti sul manto erboso sintetico e la recinzione è stata pesantemente danneggiata, tanto da costringere il Comune a dichiararne temporaneamente l’inagibilità.

Oggi, invece di svolgere il consueto allenamento, i ragazzi degli Allievi 2003 dell’US Priamar 1942 Liguria hanno entusiasticamente risposto alla sollecitazione del mister Gigi Cavaliere e si sono ritrovati alle 17 per dare una mano a ripulire il terreno di gioco.

Armati di guanti, rastrelli, scope e carriole i ragazzi hanno dimostrato non soltanto di saper giocare a calcio ma anche un grande attaccamento alla società sportiva ed un notevole senso civico, assai raro al giorno d’oggi.

I più vivi complimenti sono arrivati al mister ed ai ragazzi anche dall’assessore allo sport del Comune di Savona, Maurizio Scaramuzza, sperando che gli ulteriori interventi, anche istituzionali, possano ripristinare a breve l’agibilità della struttura sportiva per consentire a tutti i giovani atleti di riprendere a praticare sport.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.