IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cestistica Savonese, ancora una sconfitta: San Salvatore Selargius passa al PalaPagnini risultati

Nell'ultima frazione le biancoverdi perdono Tosi per un infortunio e non riescono a concretizzare la rimonta

Savona. Quarta sconfitta su altrettante gare disputate per la Cestistica Savonese, che deve cedere tra le mura amiche anche alla formazione del San Salvatore Selargius.

Buona partenza per le savonesi che sembrano essere in palla, con le isolane costrette a rincorrere per quasi tutta la prima frazione. Le padrone di casa, sopra anche di 8 lunghezze, non riescono però a distaccare maggiormente le avversarie ed anzi in più occasioni concedono facili conclusioni alle sarde che si riportano sotto. Il primo quarto si conclude sul 17-13 con le due squadre che si ribattono colpo su colpo.

Anche nella seconda frazione le savonesi partono forte e sembrano avere nuovamente in mano il pallino del gioco. Una clamorosa serie di palle perse (alla fine della gara saranno ben 21) riporta però nuovamente la partita in bilico e a due minuti dalla fine del secondo quarto sono le isolane a passare in vantaggio. Si va all’intervallo lungo sul 26-31, con le ragazze della presidentessa Oggero quasi frastornate dopo le numerose ingenuità di fine frazione.

Al rientro dall’intervallo lungo è partita vera. Le biancoverdi cercano di risalire ma le ragazze di coach Staico, guidate dalle ispirate Brunetti e Cicic, resistono agli assalti delle liguri ed anzi allungano per chiudere la frazione sul più 5 (26-31). Le savonesi fanno fatica a trovare spazi nella difesa sarda (posizionata per tutti i quaranta minuti a zona) e sono costrette a sparacchiare da fuori senza però trovare la via del canestro. Le sarde ne approfittano e su rapidi ribaltamenti di fronte mettono a segno facili canestri e scappano sul 45-54 di fine quarto.

Nell’ultima frazione le due formazioni si danno ancora battaglia, con le savonesi che provano a mettere più aggressività in difesa senza però riuscire a ridurre il distacco. Paura a 6’12” dalla fine della gara per un brutto infortunio accorso a Tosi che, dopo una caduta, resta a terra per parecchi minuti, soccorsa dai militi della Croce Rossa presenti sul campo, ed è costretta a lasciare il parquet col collare, imbragata sulla lettiga e trasportata di urgenza al pronto soccorso (per fortuna per lei solo una grande botta al collo e tanta paura ma nulla di grave). Dopo quasi dieci minuti di stop forzato le due formazioni rientrano in campo ancora agguerrite.

Le savonesi prima con Zolfanelli (due) e poi con Penz (due) realizzano quattro triple riuscendo ad accorciare le distanze, ma ormai non c’è più tempo e la partita si chiude sul 68-73 per le ospiti, con le biancoverdi che ricevono il quarto referto giallo della stagione.

Non bastano i 28 punti di capitan Penz: uno zero in classifica che fa male e che comincia anche a preoccupare in chiave salvezza. Sabato 27 ottobre altro impegno tra le mura amiche per la Cestistica che incontrerà, ancora in un orario insolito (ore 16 al PalaPagnini), le altre sarde del girone, le ragazze del Cus Cagliari, uscite sconfitte nella gara casalinga contro Palermo.

Sarà un’altra partita difficile per le savonesi che non potranno più sbagliare e sentiranno sicuramente la pressione del risultato. Un altro passo falso potrebbe buttarle nel baratro e vederle arrancare nelle prossime gare per riacciuffare le avversarie più vicine in classifica.

È il momento di non mollare e tirare fuori tutta la rabbia e la voglia di vincere, con l’unità di squadra e cercando di lavorare sodo in palestra per ovviare agli errori, spesso banali, che vengono fatti e ripetuti in partita. Il campionato è ancora lunghissimo e tutto è ancora ovviamente possibile, ma bisogna a tutti i costi rompere il ghiaccio con la prima vittoria.

Il tabellino:
Cestistica Savonese – San Salvatore Selargius 68-72
(Parziali: 17-13; 26-31; 45-54)
Cestistica Savonese: Penz 28, Zolfanelli 8 Ceccardi 6, Alesiani 5, Eduardo 5, Tosi 4, Vitari 4, Guilavagui 4, Villa 2, Roncallo, Avoli ne. All. Pollari, ass. Napoli.
San Salvatore Selargius: Brunetti 20, Manfrè 16, Arioli 14, Cicic 14, Mura 6, Lussu 3, Gagliano 2, Pinna, Stoichkova, Loddo ne. All. Staico, ass. Asunis.
Arbitri: Fusari (Pavia) e Lucotti (Binasco).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.