IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, don Emanuele Daniel è il nuovo parroco di Santa Matilde e Santissima Trinità di Rollo

Sabato 19 ottobre, nel tardo pomeriggio, si è svolta la cerimonia ufficiale di ingresso del sacerdote

Andora. Don Emanuele Daniel è il nuovo parroco della chiesa di Santa Matilde ad Andora e della chiesa della Sanissima Trinità di Rollo. Sabato 19 ottobre, nel tardo pomeriggio, si è svolta la cerimonia ufficiale di ingresso del sacerdote, alla presenza del vescovo Guglielmo Borghetti, di don Stefano Caprile (vicario foraneo), don Sandro Canton dei Canonici Regolari Lateranensi di Roma, di don Ercole Turoldo, priore di Santa Matilde, di padre Franco Canichella e del sindaco Mauro Demichelis che lo ha accolto nel sagrato della chiesa a nome della comunità andorese.

Don Emanuele Daniel andora

“Ho l’onore e il piacere di accoglierla nella nostra comunità – ha dichiarato nel suo saluto il primo cittadino – come guida spirituale delle parrocchie di Santissima Trinità di Rollo e di Santa Matilde che scoprirà aperte e operose come ha già dimostrato di essere lei nei primi approcci di questi giorni, a contatto con i fedeli, con i ragazzi delle scuole e con l’amministrazione comunale a cui ha esposto i suoi progetti. Sono certo che, insieme a don Ercole e a don Franco, avrà modo di consolidare e ampliare le tante iniziative attive in questa parrocchia da sempre al servizio dei più bisognosi con varie opere caritatevoli in favore degli andoresi e delle missioni”.

Don Emanuele Daniel appartiene all’ordine dei Canonici Regolari Lateranensi e proviene dalla parrocchia di San Giuseppe sulla Nomentana a Roma, dove era vice parroco. Non è alla sua esperienza in Liguria: ha svolto per tre anni servizio in una parrocchia di Genova.

“Conservo uno straordinario ricordo di quell’esperienza – ha detto Don Emanuele che dall’inizio dell’anno scolastico è anche insegnante di religione nella scuola secondarie di primo grado Benedetto Croce – Sono certo che anche ad Andora mi troverò bene e riusciremo a fare buone cose, coinvolgendo anche le giovani generazioni nella vita di parrocchia.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.