IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, con un incontro pubblico prende il via il “Bilancio Partecipativo” 2018/2019

L’assessore Allaria: “Per questo nuovo ciclo stanziati 40mila euro, incrementando la somma della precedente edizione”

Albenga. Martedì 30 ottobre, alle 21, prenderà il via, con un incontro pubblico all’auditorium San Carlo di Albenga, la terza edizione del “Bilancio Partecipativo”. Si tratta del primo step informativo, denominato “Fase emersione del bisogno”.

“Dopo il buon risultato dei primi due cicli del Bilancio Partecipativo, – ha spiegato l’assessore al bilancio Paola Allaria, – il Comune di Albenga, con la collaborazione di numerose realtà associative del territorio, apre il terzo ciclo 2018/19 con l’intenzione di migliorare ulteriormente la partecipazione e la condivisione da parte della popolazione di questo importante strumento di democrazia. Per questo ciclo sono stati stanziati 40mila euro incrementando di 10mila euro la somma di 30mila euro impegnata nella precedente edizione”.

“Una scelta di potenziamento  anche  alla luce dei buoni risultati ottenuti negli anni precedenti. A partire dal 30 ottobre verranno distribuite in tutto il territorio comunale le schede in formato cartaceo. Possibile anche votare online sugli strumenti informatici del Comune”, ha concluso.

Le schede con le  proposte dei cittadini possono essere riconsegnate al Comune attraverso le apposite urne che saranno posizionate nei seguenti luoghi: bar San Marco, quartiere Vadino;  ufficio ragioneria palazzo comunale, piazza San Michele; sportello del cittadino, palazzo Ester Siccardi, viale Martiri; Biblioteca Civica, via Roma; polizia municipale, via Bologna; Barstia, Bastia d’Albenga; tabaccheria, Leca d’Albenga; Le Petit Cafè, San Fedele; bar Dolce Caffè, Campochiesa.

È possibile trasmettere la propria proposta al Comune anche attraverso il sito www.comune.albenga.sv.it/bilanciopartecipativo, dove esiste uno spazio apposito dedicato al “Bilancio Partecipativo” e, all’interno, la scheda da compilare e spedire al Comune. Tutte le proposte on line e quelle depositate nelle urne ubicate nei siti istituzionali verranno pubblicate sul sito istituzionale, in modo che tutte e tutti possano visionare ed essere informati.

La fase “Emersione del bisogno” si concluderà il 31 dicembre 2018. Nel mese di gennaio 2019 gli uffici comunali (tecnico e finanziario) insieme alla Commissione per l’Attuazione del Bilancio Partecipativo valuteranno le proposte pervenute a stileranno una lista di 5/6 opere che saranno messe in votazione nella fase successiva.

La “Fase decido anche io” partirà poi a febbraio 2019 con un incontro pubblico in cui verranno distribuite le schede contenenti le opere tra le quali potrete sceglierne due che ritenete valide e significative. Il cittadino potrà restituire la scheda di voto entro il 31 marzo 2019, con le stesse modalità e negli stessi luoghi della fase precedente (anche online).

Entro la metà di aprile 2019, sempre in un incontro pubblico, l’amministrazione comunale e la Commissione per l’Attuazione del Bilancio Partecipativo presenteranno i risultati della votazione: l’opera che otterrà i maggiori consensi verrà realizzata entro un anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.