IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Ciangherotti: “Torna al Comune il piano terra della casa ecologica di Vadino”

“Sarà la prossima amministrazione comunale a deciderne il futuro”

Albenga. “Torna al Comune il piano terra della casa ecologica”. L’annuncio porta la firma del consigliere di minoranza Forza Italia Eraldo Ciangherotti e fa riferimento alla Casa ecologia situata in via Piave, a Vadino, di fronte alla ex caserma.

“Quei locali erano nostri, – ha dichiarato il consigliere forzista. – E adesso tornino al più presto al Comune. La storia è nota ai più. Il piano terra della Casa ecologia, oltre 800 mq, insieme ai circa 3 mila mq di standard esterni, erano previsti in cessione al Comune in cambio dell’edificabilità residenziale di quel terreno che per tanto tempo aveva ospitato il ricovero Domenico Trincheri, ma l’improvviso fallimento della cooperativa Casa ecologica dei vigili de fuoco unito ai tentennamenti e alle lungaggini di questa amministrazione avevano fatto perdere al Comune il diritto di acquisizione delle aree al patrimonio comunale”.

“Accendemmo i riflettori sulla vicenda lo scorso maggio, ci venne negato dalla giunta comunale un sopralluogo congiunto che avevamo richiesto con il dirigente dell’urbanistica, ma ciò nonostante lanciammo al sindaco Cangiano l’appello di metterci la sua preparazione legale per far sì che queste aree tornassero al Comune”.

“Oggi, festeggiamo perché il commissario liquidatore dr. Calogero Terranova ha sposato la nostra tesi elaborata nella nostra commissione edilizia di Forza Italia. Il Commissario fallimentare non può non tener conto delle obbligazioni statuite dalla convenzione a suo tempo sottoscritta nel 2006 tra Comune e Cooperativa e pertanto deve stralciare dal fallimento le aree e immobili ad uso pubblico e restituirle al Comune”.

“Siamo contenti e soddisfatti di aver tutelato ancora una volta un bene pubblico, perché, nonostante l’attuale giunta comunale avesse preso sotto gamba dal 2014 l’urgenza di intestarsi il bene per non rimanere schiacciata dal fallimento della cooperativa, grazie a noi il sindaco Cangiano si è sentito tallonato tanto da dare il meglio di se in punta di diritto, per come sa fare l’avvocato. Il piano terra della casa ecologia con annessi e connessi torna al patrimonio comunale per l’uso pubblico che la prossima amministrazione comunale deciderà”, ha concluso Ciangherotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.