IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, approvata la delibera sullo spostamento del mercato. Ma Fiva Confcommercio non ci sta e scrive al Prefetto

Nella lettera, l’associazione ha palesato “le ricadute negative per gli ambulanti che potrebbero derivare dal trasferimento”

Albenga. Nuovo capitolo nella lunga diatriba, che tiene banco ormai da mesi, relativa allo spostamento del mercato settimanale di Albenga dall’attuale sede di via Dalmazia sul Lungocenta. Ieri pomeriggio, infatti, la delibera relativa al ‘trasloco’, caldeggiato a più riprese dall’amministrazione comunale, è approdata in giunta, dove è stata ufficialmente approvata.

Stando alla prassi, l’ok della giunta rappresenta solo il primo tassello di un iter piuttosto complesso, che potrebbe portare allo spostamento del mercato settimanale già entro un paio di mesi (presumibilmente entro fine anno), ma fatta eccezione per eventuali intoppi o ricorsi.

Gli ambulanti, infatti, dal canto loro, restano fermi sulle proprie posizioni e non sembrano aver intenzione di abbassare le “barricate”. A riprova di ciò, proprio ieri, l’associazione Fiva Confcommercio ha deciso di rivolgersi direttamente al Prefetto di Savona, al quale è stata inviata una lettera con una “richiesta di aiuto” e per palesare “le ricadute negative per gli ambulanti che potrebbero derivare dal trasferimento”.

“Con la presente, – si legge nella missiva a firma Fiva, – siamo a richiedere il suo ausilio (rivolto al Prefetto) a favore della categoria per evitare lo spostamento del mercato settimanale di Albenga. Siamo consapevoli che nell’attuale area vi solo alcune criticità ma, che, come abbiamo espresso a sindaco e assessori, siamo disponibili a risistemare l’area mercatale per risolvere il problema sicurezza”.

“La crisi economica che investe il settore è fortissima: uno spostamento, anche nella miglior are di una città, porta dei cali di consumi agli operatori del mercato che indicativamente possono essere assorbiti tra sei e dodici mesi, che in questo periodo il singolo operatore non può sopportare senza creare ulteriori difficoltà alla sua azienda”.

“Saremmo lieti se potesse inviare una nota al sindaco di Albenga facendo presente la grande preoccupazione dell’associazione e della categoria per uno spostamento in una zona oggi sfornata di servizi e sicuramente non idonea per inserire attività commerciali”, hanno concluso da Fiva.

E il Prefetto ha accolto quantomeno la richiesta di farsi portavoce con l’amministrazione, “girando” la missiva all’attenzione del sindaco Giorgio Cangiano per “conoscenza e valutazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.