14ma volta

A Savona la Benedizione degli Animali: in chiesa tra cani e gatti anche un drago d’acqua

A tutti i partecipanti è stato distribuito un piccolo panino benedetto

Savona. Nell’ambito della 16ma Giornata degli Animali, organizzata dai volontari della Protezione Animali, si è svolta ieri pomeriggio, sabato 6 ottobre, presso la Chiesa del Sacro Cuore di Corso Colombo a Savona, la 14ma Benedizione degli Animali. Al rito, officiato dal parroco Don Gino Peluffo, sono intervenute circa duecento persone con oltre cento animali.

L’Enpa ha voluto seguire la tradizione e a tutti i partecipanti è stato distribuito un piccolo panino, appena benedetto da Don Peluffo, proprio come accadeva in passato; esso veniva conservato nelle stalle e sulle aie a protezione del bestiame dalle malattie. Chi non avesse potuto partecipare alla funzione potrà ritirarne uno presso la sede dell’Enpa in via Cavour 48 r a Savona, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.

Particolarmente toccanti la recita collettiva della preghiera speciale a favore degli animali da carne, d’allevamento, selvatici ed esotici, oltreché di quelli domestici, ed il momento della distribuzione del panino benedetto; erano presenti anche cani e gatti disabili amorevolmente accuditi dai proprietari e davvero meritevoli di benedizione e di panino benedetto come, con ogni protezione, un drago d’acqua abbandonato che i volontari hanno ricoverato e curato (è ipovedente) e poi affidato ad una famiglia che lo assiste con amore. Enpa è, peraltro, contraria al commercio ed alla detenzione di animali esotici.

Enpa Savona, associazione privata di volontariato “che – ricordano – non ha mai avuto contributi statali, accudisce molti anziani cani randagi e soccorre e cura ogni anno oltre 500 gatti liberi feriti, malati e traumatizzati o abbandonati o ancora di proprietà di anziani deceduti senza parenti e 2.200 animali selvatici in difficoltà; gestisce inoltre con propri volontari i rifugi per cani di Cadibona (sono in corso i lavori di ricostruzione dopo un lungo iter autorizzativo) e Leca d’Albenga, il gattile di Albissola e due reparti di cura per gatti e fauna selvatica nella sede di via Cavour 48 r a Savona”. Un gruppo di volontari svolge inoltre attività di supporto ed ospitalità nel canile comunale albenganese di Enesi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.