IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Carcare nuove regole per organizzare manifestazioni e sagre che saranno calendarizzate entro novembre

Tra le novità del prossimo anno due appuntamenti fieristici in più e lo snellimento burocratico per le autorizzazioni comunali

Più informazioni su

Carcare. Un calendario unico per le manifestazioni del 2019 e un nuovo regolamento con le linee guida da adottare per ottenere l’autorizzazione comunale. Entro la fine di novembre associazioni, comitati e privati carcaresi dovranno comunicare l’eventuale intenzione di organizzare uno o più eventi per il prossimo anno, in modo da stilare un elenco di iniziative condivise.

“Nell’ottica di armonizzare l’offerta ricreativa e commerciale del paese, nonché di poterla promuovere nei tempi e nelle forme dovute, abbiamo deciso di iniziare già a lavorare per le manifestazioni che si svolgeranno dalla prossima primavera – spiega l’assessore alle attività produttive e all’associazionismo, Enrica Bertone, che in questi giorni si sta confrontando con i vari soggetti del tessuto socio-economico – Per questo motivo rivolgiamo un appello a tutti i carcaresi, specie le associazioni e i commercianti interessati, affinché entro il mese prossimo si mettano in contatto con la sottoscritta per vagliare eventuali proposte da concordare”.

Tra le novità del 2019, due appuntamenti fieristici che si terranno il 4 maggio e il primo sabato di ottobre e che avranno carattere promozionale legato alle stagioni. Confermati gli appuntamenti della fiera di San Giovanni, dal 22 al 24 giugno, e del bestiame, dal 28 agosto al primo settembre.

“Il nuovo regolamento, invece, riguarda le modalità di richiesta per ogni singola autorizzazione – prosegue l’assessore – Tempi, modulistica e normative saranno uguali per tutti, sia in materia di sicurezza, sia sul piano dell’acustica o delle tariffe per l’occupazione del suolo pubblico”. A tal proposito si ricorda a tutte le attività carcaresi che è già prevista la possibilità di usufruire gratuitamente di un metro quadro per esporre la merce all’aperto.

Tornando invece alle novità, “allo scopo di snellire gli adempimenti burocratici, ci sarà un unico sportello per l’accettazione (e l’evasione) delle domande di autorizzazione per far risparmiare tempo prezioso ai richiedenti che, ad oggi, devono rivolgersi a più uffici in base alla competenza che prevede ogni singola istanza”, conclude Bertone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.