IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

When we were kids, piazza Paccini come il Madison Square Garden: ecco come cambia la città evento foto

Dalle sedie alle transenne, dalla segnaletica alla viabilità, all’arredo urbano

Alassio. Si è parlato dei protagonisti, Christopher Cross, Kid Creole & The Coconuts, degli Earth Wind & Fire, degli interpreti delle canzoni che ancora vivono nelle programmazioni radiofoniche, nei video di YouTube e nei ricordi di chi gli anni ’80 li ha vissuti davvero e li ha ballati.

La discoteca Le Vele di Alassio, la settimana scorsa ha fatto il sold out con special guest “Gazebo” (reso celebre da pezzi come “I Like Chopin” e “Masterpiece”) aspettando proprio When We Were Kids e sono molte le iniziative che stanno scandendo il count down verso il 6 ottobre. Ma nelle sale del comune si moltiplicano anche gli incontri per definire la scaletta degli interventi volti a trasformare la città affinché possa accogliere l’evento dell’anno.

Le tremila sedie arriveranno dai Comuni di Albenga, Laigueglia, Andora e ovviamente Alassio. Stesso discorso per transenne, circa 300 per più di un chilometro di lunghezza a circondare il palco, definire gli accessi all’area dei concerti e del Villaggio Gourmet.

Per quanto attiene l’area del concerto, piazza Paccini, nelle ultime 48 ore verrà progressivamente chiusa al traffico per consentire l’allestimento del palco. Verrà sgomberata l’isola ecologica (sostituita con analogo servizio poco distante) e realizzata una piattaforma rialzata per ospitare circa ulteriori 200 posti a sedere. Via anche la segnaletica verticale e ogni ingombro su tutta l’area.

When we were kids Alassio piazza Paccini

L’occasione per il Comune è anche quella di ripristinare l’asfalto e l’illuminazione pubblica dell’intera piazza. La via laterale rispetto al parcheggio che insiste sulla piazza sarà utilizzata per i mezzi di soccorso e poco più avanti collocati i bagni pubblici. Sul lato opposto, in prossimità dell’ufficio postale, troveranno spazio i camerini, i servizi per gli artisti e lo stoccaggio degli strumenti musicali preventivamente organizzati in un sistema di carrelli elevatori per rendere più agevoli i cambi palco al termine delle esibizioni di ogni artista o gruppo. Una volta montato il palco e posizionata la platea, traffico interdetto nel tratto di via Dante da via Torino a via Diaz.

Borgo Barusso ospiterà anche quest’anno il Villaggio Gastronomico con stand di degustazione delle eccellenza del made in Italy: protagonista Franciacorta, Svizzera Ricevimenti di Genova e uno spazio per lo show cooking di alta cioccolateria di Ernst Knam. Anche in questo caso il lungomare sarà interdetto alla viabilità per consentire il montaggio e l’allestimento degli stand.

Misurazioni, rilievi, planimetrie, calcoli e disegni che tra poche settimane si trasformeranno in realtà e il rendering realizzato dall’agenzia Peraria già la dice lunga su come si presenterà piazza Paccini il 6 ottobre: il Madison Square Garden della Riviera Ligure di Ponente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.