Apertura delle buste

Privatizzazione ospedali, attesa per la riunione della commissione tecnica in Regione

Domani mattina, lunedì 3 settembre, presso la Regione Liguria

Ponente. È prevista per domani mattina, lunedì 3 settembre, alle ore 10 presso la sede di Regione Liguria di Via Fieschi, la prossima riunione in seduta pubblica della commissione giudicatrice del bando di gara per l’affidamento a privati della gestione degli ospedali Saint Charles di Bordighera (Lotto 1), San Giuseppe di Cairo Montenotte e Santa Maria della Misericordia di Albenga (Lotto 2).

Oggetto della riunione, l’apertura delle offerte tecniche relative al bando, che verranno esaminate e valutate in un secondo tempo in seduta riservata.

La precedente riunione in seduta pubblica si era svolta il 9 agosto scorso con l’apertura delle buste e l’ammissione delle tre domande di partecipazione: per il lotto 1 era stata presentata una sola offerta dal raggruppamento di imprese costituito da Maria Cecilia Hospital (Cotignola, provincia di Ravenna) e Iclas (Rapallo), due strutture del gruppo Villa Maria (Ravenna); per il lotto 2 offerte sono state presentate sia dal Policlinico di Monza sia dall’Istituto Ortopedico Galeazzi (gruppo San Donato, Milano).

Le tre strutture resteranno pubbliche ma verranno gestite dal soggetto privato sotto controllo pubblico e senza costi aggiuntivi per i cittadini, con la garanzia della tutela occupazionale dei dipendenti oggi impiegati nei tre ospedali.

leggi anche
Privatizzazione degli ospedali, l'assegnazione temporanea
Ufficiale
Privatizzazione ospedali Albenga e Cairo: vince l’Istituto Ortopedico Galeazzi
Privatizzazione degli ospedali, l'assegnazione temporanea
Reazioni
Privatizzazione ospedali, sindacati: “Valuteremo il piano sanitario, garanzie sull’ortopedia di Albenga”
Privatizzazione degli ospedali, l'assegnazione temporanea
Colpo di scena?
Privatizzazione ospedali Albenga e Cairo, Policlinico di Monza: “Non escludiamo il ricorso”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.