Calici di Stelle ad Albenga, le considerazioni di Ciangherotti - IVG.it

Lettera al direttore

Idee

Calici di Stelle ad Albenga, le considerazioni di Ciangherotti

Calici di Stelle Albenga 2018

A distanza di una settimana dalla prima edizione di Calici di Stelle ad Albenga, vorrei fare alcune considerazioni, suggerimenti, per la prossima edizione.

Al di là degli inconvenienti provocati dal black out elettrico, che ha creato danni economici agli esercizi commerciali e agli artigiani presenti alla manifestazione, ho trovato Calice di Stelle un po’ limitata. Era la prima edizione, d’accordo, ma sarebbe bastato qualche accorgimento in più e un po’ più di fantasia per dare più rilevanza all’evento.

Per la prossima edizione, anzichè sistemare gli stand dei produttori in uno spazio ristretto, in mezzo alla strada, sarebbe forse meglio assegnare uno stand ad ogni stabilimento balneare, in modo da creare un vero e proprio percorso degustativo su tutto il lungomare, favorendo anche la degustazione guardando lo splendido mare di Albenga. In questo modo si potrebbe anche evitare di chiudere al traffico la zona mare, evitando disagi ai cittadini che non sono interessati a Calice di Stelle.

In questo modo, inoltre, si potrebbero coinvolgere i gestori dei bar degli stabilimenti balneari che potrebbero preparare menù adeguati ai vini in degustazione.

Certo, ci vuole uno sforzo organizzativo, ma è quello che il centrodestra farà il prossimo anno quando sarà alla guida di Albenga.

Eraldo Ciangherotti
Capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale ad Albenga
Consigliere provinciale

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.