Proteste

Porta rotta e treno fermo, atto vandalico: caos alla stazione di Loano con ritardi e disagi

Disagi per il problema tecnico al convoglio diretto a Torino

Loano. Disagi alla circolazione ferroviaria nel ponente savonese: secondo quanto appreso un treno diretto a Torino, il regionale 10137, è rimasto bloccato alla stazione di Loano, pare per la rottura di una porta che ha costretto il convoglio allo stop forzato. Si tratterebbe di un atto vandalico, con il portellone di uscita danneggiato da un viaggiatore.

I passeggeri in viaggio sono stati fatti scendere ed invitati a prendere il treno successivo, delle 17:04, in forte ritardo e sovraffollato. Non sono mancati momenti di tensione tra i viaggiatori arrabbiati per l’inconveniente, con il fermo del treno, che è stato soppresso da Trenitalia, e le conseguenze alla circolazione ferroviaria in direzione Savona.

Stando a quanto riferito, la porta, una volta subito il danneggiamento, è rimasta aperta in quanto uscita dalle guide e non si è più potuta chiudere.

Si è creata una situazione di caos con alcuni passeggeri che non volevano scendere dal convoglio, anche per paura di ulteriori disagi con il treno successivo, il regionale 11351. Molti i viaggiatori che sono rimasti in attesa sul binario, in una situazione surreale che ha suscitato non poche proteste.

Trenitalia ha reso noto che per i viaggiatori diretti a Torino si sta predisponendo un treno nuovo da Savona per farli proseguire in direzione del capoluogo piemontese.

Previsti disagi e ritardi alla circolazione ferroviaria. I passeggeri dovrebbero ripartire intorno alle 18 e 15, con un ritardo di oltre un’ora rispetto alla tabella di marcia.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.