LoaNoi: "Bene l'attività sul Nimbalto, male invece l'abbandono della Casetta dell'Acqua" - IVG.it
Due notizie

LoaNoi: “Bene l’attività sul Nimbalto, male invece l’abbandono della Casetta dell’Acqua”

Secondo la minoranza "è un pessimo biglietto da visita con i turisti, e un danno economico e ambientale"

Loano. “Una notizia buona ed una cattiva. Quella buona è che dopo le nostre interrogazioni sullo stato del Nimbalto, abbiamo notato, in questi mesi, una fervida attività lungo le sue sponde ed alla foce del fiume: ad ogni accumulo, intervengono gli operai di una ditta incaricata dal Comune a ripristinare il varco, così da garantire un ricambio d’acqua ed evitare intossicazioni da botulino per i volatili che si soffermano al suo interno”. Lo fa notare la lista civica LoaNoi.

La notizia cattiva, invece, “è che, nonostante gli annunci (comunicato stampa, emesso qualche mese fa dopo l’ennesima interrogazione ed attaccato sulla Casetta) sulla probabile riattivazione della Casetta dell’Acqua, ad oggi è ancora abbandonata a sè stessa: sono ormai 10 mesi che, tra malfunzionamenti ed interruzione definitiva dell’erogazione, non è più in funzione ed oltre al danno economico per cittadini e Comune, vi è quello ambientale, dovuto al riabituarsi, da parte di tanti loanesi e turisti, a ritornare alle ‘vecchie abitudini’, cioè ad acquistare acqua in bottiglie di plastica”.

“È pure un pessimo biglietto da visita che, a livello d’immagine, diamo ai turisti – fanno notare dalla minoranza – in quanto, magari tornando a Loano, non ritrovano un servizio utile, un fiore all’occhiello del nostro Comune perchè unico, in tutta la riviera, a garantire una fontana realmente a gestione pubblica, cosa che purtroppo non sarà più. Torneremo a farci sentire nelle opportune sedi, così da capire i motivi di questi ritardi. Vorremmo evitare di festeggiare un triste anniversario senza ‘l’acqua del Sindaco’, il nome originariamente scelto per la Casetta dell’Acqua”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.