IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, in scena l’Alzabandiera per celebrare il comandante Giuseppe Aonzo e l’Impresa di Premuda fotogallery

Alla cerimonia erano presenti le autorità civili e militari cittadine

Savona. Si è svolta ieri mattina, al Molo Marinai d’Italia, sotto la Torretta di Savona, la Cerimonia dell’Alzabandiera per commemorare il Centenario della Impresa di Premuda del 10 giugno 1918 che vide tra i protagonisti il savonese Giuseppe Aonzo.

Alle celebrazioni hanno preso parte le autorità civili e militari cittadine, tra cui il prefetto Antonio Cananà e il sindaco Ilaria Caprioglio, oltre ai rappresentati dei carabinieri, della guardia di finanza, della capitaneria di porto e dei vigili del fuoco, e diverse associazioni savonesi.

“Il 10 giugno 1918, –  ha ricordato Luca Ghersi, presidente dell’Anmi di Savona, – due minuscoli motoscafi dotati di siluri, i MAS 15 e 21, al Comando del CC Luigi Rizzo ed il GM Giuseppe Aonzo attaccarono la Flotta Austriaca, partita la sera del 9 giugno dalla sicura Base di Pola per cercare di sfondare lo sbarramento sul canale d’Otranto, silurando la Corazzata Austriaca Szent Istvan (Santo Stefano) e la Corazzata Tegethoff. La prima affondò alle 6,15 mentre la seconda fu colpita ma, per sua fortuna, i siluri non esplosero e si salvò. La successiva manovra di disimpegno permise ai due MAS di sfuggire alla caccia delle torpediniere austriache e gli permise di tornare ad Ancona, da dove erano partiti la sera del 9 giugno, ‘…..scarichi di siluri, ma carichi di Gloria…’ segnalando con tre razzi bianchi ed uno bianco….. ‘Abbiamo silurato, torniamo alla Base’. Questo importante successo mise fine alla Grande Guerra sul Mare e portò di lì a pochi mesi alla capitolazione dell’Austria Ungheria il 4 novembre 1918. Possiamo affermare che Savona, tramite l’eroico Giuseppe Aonzo, ha un posto di assoluto rilievo nella Storia della Grande Guerra”.

“Per questa Gloriosa, Audace e Fortunata Impresa i due Comandanti Rizzo ed Aonzo vennero decorati di Medaglia d’Oro al Valor Militare e dal 1939 la data del 10 giugno è diventata Festa della Marina Militare. Come consolidato da qualche anno per festeggiare degnamente la Nostra Festa anche ieri abbiamo eseguito l’alzabandiera come ‘prescritto’ dalle antiche tradizioni marinare per dare il giusto riconoscimento al nostro concittadino Aonzo che, come ampiamente commentato nella Conferenza del 24 maggio in Sala Rossa a lui dedicata, è stato anche amministratore cittadino tra i due Conflitti Mondiali e sotto la sua reggenza la nostra città ha avuto mutamenti radicali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.