IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, incontro in Sala Rossa: “Un’altra scuola è possibile”

Alle ore 17 con Mario Lugaro e Filippo Vergassola

Savona. “Un’altra scuola è possibile – pubblica, laica, plurale”: è il titolo di un incontro in programma oggi pomeriggio alle ore 17 nella Sala Rossa del Comune di Savona, promosso dalla sezione savonese di Rifondazione Comunista.

“Negli ultimi decenni la scuola pubblica è stata sottoposta a continue ‘riforme’ che ne hanno indebolito la qualità, rafforzando allo stesso tempo gli istituti privati – spiegano dal partito – Lentamente si è andata rafforzando l’idea che la conoscenza non sia più un diritto per tutti bensì un privilegio economico sostenuto dal concetto: ‘chi più paga più avrà’. La Legge 107 realizzata dal governo Renzi, conosciuta e spacciata come ‘Buona scuola’ non è altro che l’ultimo tassello di un lungo percorso che nei fatti trasforma gli istituti scolastici in aziende con a capo dei manager che preparano i ragazzi e le ragazze alla società del Jobs act e della Riforma Fornero”.

“E’ necessario impedire che tutto questo diventi un meccanismo definitivo – proseguono da Rifondazione – il comitato nazionale LIP – Scuola ha lanciato negli scorsi mesi la raccolta firma per proporre una legge di iniziativa popolare per abolire la ‘Buona scuola’ e per rilanciare il ruolo della scuola pubblica, puntando sul suo rafforzamento e su una riorganizzazione che migliori la qualità e la quantità del servizio alle famiglie”.

Di tutto questo si parlerà oggi pomeriggio con Mario Lugaro (Segretario FLC CGIL Savona) e Filippo Vergassola (Esecutivo nazionale Giovani Comuniste/i Responsabile scuola e università), coordinati da Maurizia Nichelatti del Partito della Rifondazione Comunista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.