IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quiliano, tutto pronto per la consegna di 9 alloggi popolari in contrada San Pietro

La consegna domani alle 11, presso la sala del consiglio del comune di Quiliano

Regione. Domani, giovedì 28 giugno, alle 11, presso la sala del consiglio del comune di Quiliano si terrà la consegna di nove appartamenti del complesso di alloggi popolari denominato “Case Gialle”, che si trova in Contrada San Pietro. Saranno presenti l’assessore regionale all’edilizia Marco Scajola e il sindaco di Quiliano Alberto Ferrando.

Il complesso “Case Gialle”, di proprietà del Comune di Quiliano, è stato finanziato con un contributo della Regione Liguria di 1 milione e 73 mila euro. Toccherà ad Arte Savona il compito di gestire queste unità immobiliari per conto dell’amministrazione comunale.

“Sono lieto di presenziare alla consegna di questi nuovi alloggi – afferma l’assessore Scajola – una consegna peraltro molto attesa, che ancora una volta mi consente di verificare in prima persona come il lavoro della giunta Toti produca effetti concreti a sostegno delle fasce meno fortunate. La soddisfazione di oggi mi spinge a continuare con ancora più convinzione il lavoro sul territorio, anche attraverso il reperimento di nuovi fondi, per dare sollievo alle nostre famiglie e migliorare il comfort e la qualità della vita all’interno dei nostri alloggi sociali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.