Strumento utile

Pietra, in Comune la presentazione della “Carta dei Servizi sulla Prima Infanzia”

Contiene le informazioni delle strutture del territorio che hanno ottenuto l'accreditamento della Regione e sono idonee a fornire servizi rivolti alla prima infanzia

Pietra Ligure Comune Municipio

Pietra Ligure. Giovedì 7 giugno, alle 17, nella Sala Consiliare del Comune di Pietra Ligure in Piazza Martiri della Libertà 30 si terrà la presentazione della “Carta dei Servizi sulla Prima Infanzia” del Distretto Sociale Finalese numero 5.

Nella “Carta dei Servizi sulla Prima Infanzia” sono contenute le informazioni riguardanti le caratteristiche di tutte le strutture del territorio che hanno ottenuto l’accreditamento di Regione Liguria e sono risultate quindi idonee a fornire servizi rivolti alla prima infanzia.

“La Carta dei Servizi sulla Prima Infanzia vuole essere uno strumento per aiutare l’utenza nella scelta consapevole di un servizio, a tutela dei bambini e dei genitori. Certifica che tutte le strutture presenti sul territorio del Distretto Sociale Finalese accreditate e idonee ad accogliere bambini da zero a tre anni rispondano a precisi standard di qualità.
E’ finalizzata al costante miglioramento dei servizi offerti, è improntata alla massima trasparenza e al conseguimento di una stabile e proficua comunicazione con i cittadini” spiega l’assessore alle politiche sociali del Comune di Pietra Ligure Paolo Carrara.

“La qualità del servizio viene garantita attraverso il mantenimento di un adeguato rapporto numerico adulto-bambino, secondo le indicazioni normative regionali, assicurando tempi di compresenza al fine di favorire l’esperienza sociale cognitiva dei bambini attraverso lavoro con piccoli gruppi e personalizzare il rapporto degli educatori con i singoli bambini e le loro famiglie; la formazione permanente e obbligatoria di tutti gli operatori; la presenza di un progetto pedagogico e di una programmazione educativa annuale; la presenza obbligatoria di un coordinatore pedagogico in ogni servizio; la partecipazione ed il coinvolgimento delle famiglie” aggiunge Carrara.

“Il coordinamento pedagogico distrettuale è affidato ad un competente professionista che svolge un ruolo di regia del sistema integrato dei servizi per la prima infanzia attraverso un costante lavoro di promozione culturale, orientamento, messa in rete e regolazione del sistema. Il confronto tra il Distretto sociale e i servizi prima infanzia del territorio avviene all’interno di un periodico tavolo tecnico. Le amministrazioni locali si assumono la responsabilità del controllo dei requisiti di tutti i servizi contenuti nella carta” conclude l’assessore alle politiche sociali.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.