IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Noli, stretta del sindaco Niccoli su raccolta differenziata e pulizia: al via controlli

Le parole del primo cittadino nolese in vista dell'estate 2018

Noli. In vista dell’estate 2018 il sindaco di Noli Giuseppe Niccoli annuncia una stretta sull’applicazione del nuovo sistema di raccolta differenziata e più in generale sulla pulizia della cittadina nolese, per il primo cittadino elementi indispensabili per l’appeal turistico. Lo scorso 11 maggio è infatti entrato in vigore il nuovo sistema di raccolta differenziata, al centro già di alcune polemiche: “Credo sia indispensabile la massima collaborazione dei cittadini e dei proprietari di seconde case, è fondamentale recuperare anche un senso civico comune se vogliamo mantenere bella e pulita una cittadina magnifica come Noli, in particolare nei mesi estivi” dice Niccoli.

“Come amministrazione comunale abbiamo messo in campo una task force per informare e sensibilizzare tutti in merito al nuovo sistema, fornendo tutta la strumentazione del caso. Sapevamo che all’inizio, come in tutte le cose, ci sarebbero state difficoltà, tuttavia ora bisogna andare a regime e ottimizzare il lavoro svolto che porterà, se applicato, vantaggi complessivi per la nostra comunità” aggiunge il sindaco nolese.

“Per questo, nonostante la carenza di risorse, disporrò una intensificazione dei controlli da parte della polizia municipale e alcune fotocamere già ci sono: abbiamo riscontrato alcune situazioni spiacevoli e per questo è giusto intervenire nel rispetto di tutti, che a fatica si applicano al nuovo sistema”.

Ma non solo rifiuti: il primo cittadino nolese punta il dito anche contro le deiezioni canine lasciate nelle aree pubbliche, per le quali non sono mancate segnalazioni arrivate agli uffici comunali: “Anche in questo si tratta di maleducazione e poco rispetto, a Noli esiste un regolamento preciso che obbliga i proprietari dei cani ad avere il kit adeguato per la raccolta delle deiezioni ed evitare sporcizia e cattivi odori”. E se Niccoli non ha in mente una ordinanza ad hoc, tuttavia sottolinea: “Anche da questo punto di vista cercheremo di intensificare i controlli per far rispettare il regolamento” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.