IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio 2018, endorsement di Centinaio. Melgrati: “Il ministro non conosce la posizione di Canepa sui balneari”

“Questo sindaco, a seguito dell’ultima mareggiata, ha costretto i balneari, a proprie spese, a sgomberare la spiaggia e a pagarsi la discarica”

Alassio. “L’improvvida uscita del ministro Centinaio ricorda la dichiarazione di Giovanni Toti ad Imperia (poi subito dovuta rimangiare) che i finanziamenti della Regione sarebbero andati solo alle amministrazioni amiche”.

Parola della lista civica “Melgrati Sindaco”, che ha voluto dire la sua in relazione all’endorsement ricevuto quest’oggi dal rivale e sindaco uscente Enzo Canepa da parte del neo ministro Centinaio.

“La politica nazionale pensi a cancellare la direttiva  Bolkestein per i balneari, – hanno proseguito dalla lista che fa capo a Melgrati. – Cosa c’entrano i sindaci? E poi perché Canepa non ha ancora prorogato per trent’anni le concessioni, ai sensi della legge regionale in vigore?”

“Abbiamo visto il video del senatore Centinaio, neo ministro, con la ‘marchetta elettorale’ a favore della lista del sindaco uscente. Peccato che il neo-ministro, proprio perché nuovo, è mal informato sulla posizione rispetto ai balneari del sindaco uscente. Infatti questo sindaco è la stessa persona che, quando la mareggiata ha portato i tronchi sulla spiaggia, ha costretto i balneari, a proprie spese, a sgomberare la spiaggia e a pagarsi la discarica, senza un minimo di aiuto economico da parte del Comune”.

“Ed è lo stesso sindaco che, in presenza di una legge regionale vigente che prevede la proroga di trent’anni delle concessioni demaniali, al contrario di altri sindaci del circondario, tra i quali il sindaco di Finale Ligure, non ha prorogato le concessioni stesse”.

“Ed è sempre lo stesso sindaco che ha mancato di chiedere i contributi regionali specificatamente destinati al ripascimento, soldi sempre presi dai comuni del circondario”.

“Dire che un sindaco possa influire su una scelta di rango nazionale è un assurdo. Qualunque sindaco eletto potrà collaborare per sensibilizzare il Governo Nazionale alla cancellazione della direttiva Bolkestein per i balneari, in particolare Melgrati che all’interno della propria lista presenta quattro esponenti della categoria. La cancellazione della direttiva  Bolkestein per i balneari è prevista nel contratto di Governo firmato da Salvini e Di Maio, così come l’eliminazione della Tassa di Soggiorno. Qualcuno lo dica al sindaco uscente Canepa”, hanno concluso dalla lista “Melgrati Sindaco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.