IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio 2018, Ciangherotti e Olivieri: “De.Co. e marchi europei per tutelare i baci di Alassio”

"Promuovere l’istituzione di un marchio locale (DECO) per i prodotti tipici e i piatti tradizionali"

Alassio. Denominazione comunale d’origine e marchi nazionali ed europei per i celebri “Baci di Alassio”. È questa la proposta lanciata dal consigliere provinciale Eraldo Ciangherotti e dal consigliere comunale di Alassio Piera Olivieri, candidata nella lista Canepa Sindaco a sostegno del candidato sindaco di Alassio Enzo Canepa.

“È nostra intenzione tutelare e valorizzare le eccellenze enogastronomiche del territorio alassino, a cominciare dal Bacio, con tutti i mezzi possibili”, dichiarano Olivieri e Ciangherotti. “Già nel corso della campagna elettorale la lista Canepa Sindaco ha mostrato particolare attenzione verso la specialità di Alassio famosa in tutto il mondo, portando il governatore Giovanni Toti in visita ad alcuni locali storici e donando una confezione di baci tipici al Senatore Alberto Bagnai al termine del suo intervento a Moglio”, proseguono.

“In collaborazione con l’assessore regionale Stefano Mai, che ha già garantito massima disponibilità, e con i Parlamentari amici del territorio, è nostra intenzione, una volta eletto Canepa Sindaco, promuovere l’istituzione di un marchio locale (DECO) per i prodotti tipici e i piatti tradizionali, nonché di valutare ulteriori iniziative di respiro nazionale ed europeo, come per esempio l’IGP, per fare sì che i Baci di Alassio, già conosciuti a livello internazionale, possano essere ulteriormente valorizzati e celebrati in Italia e in tutti i continenti. Un impegno concreto, proposto da Progetto Alassio e inserito nel programma elettorale della lista Canepa Sindaco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.