IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Under 15 Eccellenza: una bella Vado non basta per fermare l’Oxygen

Domani sera i biancorossi cercheranno riscatto contro l'Aba Legnano

Vado Ligure. Esordio combattuto ma perdente della Pallacanestro Vado alle finali nazionali di Roseto degli Abruzzi iniziate oggi. Contro l’Oxygen Bassano, favorita del girone, i biancorossi giocano una partita all’altezza dell’alto livello della competizione, trascinati dal solito grande carattere anche nei momenti più difficili.

U15Ecc

Come previsto, la differenza fisica e la poca abitudine ad incontri da affrontare con così grande attenzione tattica hanno però fatto la differenza, anche se ad incidere, con 31 punti, 11 rimbalzi e 9 palle recuperate, è stata la super prestazione di Samuel Ojo Ayomide, guardia classe 2004, che Vado non aveva voluto tesserare nella stagione 2016/2017 per non togliere minuti ai suoi locali esterni di ruolo. Scelta assolutamente non rimpianta adesso, nonostante Ojo sia stato decisivo.

Vado parte forte, con precisione al tiro, con Bontempi on fire (11-6), e sorprende Bassano che però replica con un 16-0 (11-21) che sembra orientare il match. Suddividendo i minuti il team vadese non solo resiste ma rimonta fino alla parità a quota 30, capendo che può competere anche contro i forti veneti se limita molto gli errori. Ma Ojo è inarrestabile, più di Agbamu (11 punti ma 18 rimbalzi) e all’intervallo lungo Oxygen torna avanti di 5 (37-32).

Nel terzo quarto Lebediev tiene botta sotto canestro, Catzeddu fa scelte giuste sui due lati del campo e Bertolotti, limitato dai falli nel primo tempo, approfitta del riposo di Agbamu per fare la voce grossa vicino a canestro e anche in arresto e tiro. L’Oxygen sta avanti ma si deve sempre guardare dietro visto che Husam e Tridondani tengono in difesa e Bontempi aggiunge undici rimbalzi alla sua solida prestazione. Dopo il massimo svantaggio (45-34), Vado torna sotto a fine terzo quarto (56-50) ma la fatica si fa sentire nell’ultimo tempino e le decisive bordate della guardia nigeriana dei veneti fanno scorrere i titoli di coda con le due squadre che gestiscono il finale con un occhio allo scarto.

Con quattro uomini in doppia cifra e tanto carattere da tutti, Vado conferma che non è nelle prime 16 squadre d’Italia per caso e proverà ad agguantare il secondo posto del girone, visto che la formula manda avanti due squadre su quattro con riposo al giovedì e senza spareggi incrociati.

Diventa fondamentale la gara di domani con l’Aba Legnano (ore 20), sconfitta all’ultimo tiro di due punti da San Lazzaro in una bella partita. Bisogna rapidamente recuperare energie e continuare con carattere e
convinzione. Tutti elementi che a questa squadra non sono mai mancati.

Il tabellino:

U15Ecc

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.