IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tpl, striscioni e volantinaggio per lo sciopero dei lavoratori: “Difenderemo il servizio e i cittadini” fotogallery

Le ragioni della nuova mobilitazione a difesa del trasporto pubblico locale

Savona. Massiccia adesione da parte dei lavoratori al nuovo sciopero del trasporto pubblico locale proclamato per oggi dalle organizzazioni sindacali di categoria in merito alla vertenza in atto su Tpl Linea e il futuro dell’azienda savonese, con lo spettro di una possibile privatizzazione.

Volantinaggio tpl

Oggi bus fermi per 24 ore, con inevitabili disagi per l’utenza.

Sindacati e lavoratori sono scesi ancora in piazza per protestare sulla situazione di stallo, con scarse risposte da parte delle istituzioni, Provincia e Regione in primis, tuttavia questa volta nessun presidio o corteo, ma una attività di volantinaggio nel centro di Savona: “Uno sciopero sentito e inevitabile considerato lo status quo della vertenza – afferma il segretario regionale Uiltrasporti Giuseppe Gulli -. Tpl è una azienda virtuosa che ha già fatto molti sacrifici negli anni passati, con un costo chilometrico tra i più bassi e competitivi in Liguria e non solo. Svolge un servizio pubblico e sociale rivolto alle esigenze di trasporto delle fasce più deboli della popolazione, capace di dare risposte ai cittadini e alla loro mobilità”.

“Non vogliamo che si cambi questo modello e non vogliamo alcuna privatizzazione che metterebbe seriamente a rischio il servizio e i posti di lavoro” conclude l’esponente sindacale.

Non sono mancati i consueti striscioni, a suon di rime: “Tpl risanata, Tpl regalata” e ancora “Tpl ai privati, cittadini savonesi defraudati”, oppure “Tpl pubblico servizio e non privato vitalizio”.

E sulla nuova mobilitazione dei lavoratori ecco le parole del segretario provinciale della Cgil Andrea Pasa: “Abbiamo voluto protestare in mezzo ai cittadini, tra la gente, con una attività di volantinaggio rivolta ad informare ed aggiornare la cittadinanza che usufruisce ogni giorno del servizio”.

“Sul trasporto pubblico locale è stata fatta una scelta politica, una scelta sbagliata e che riteniamo dannosa: spero che ci siano i margini per tornare indietro”. E non manca una stoccata alla Provincia: “Tutti parlano di trasporto del futuro, di mobilità sostenibile e altro… Poi, però, si va nella direzione opposta” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.