IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Privatizzare l’ospedale di Cairo, Lorenzi all’attacco: “Una operazione deprecabile e negativa”

La lista "Lorenzi sindaco" non accetta vane promesse che mettono a rischio una situazione sanitaria già fortemente compromessa

Carcare. “L’ospedale e i servizi socio-sanitari offerti rappresentano un aspetto di vitale importanza per la Valle e, allo stato attuale delle cose, versano in uno stato di grave incertezza e precarietà. La privatizzazione dell’ospedale cairese, operazione deprecabile e negativa, è gestita nelle “stanze dei bottoni” genovesi da cui arrivano informazioni confuse e spesso non pertinenti alla realtà; le poche certezze restano le difficoltà a cui potranno andare incontro i cittadini: aumento dei costi e ulteriore ridimensionamento delle già modeste prestazioni”. Anche il candidato sindaco di Carcare Alessandro Lorenzi si schiera contro la privatizzazione dell’ospedale cairese ed è pronto a dare battaglia per la difesa della sanità pubblica.

“La lista civica “Lorenzi sindaco” si impegna con la popolazione carcarese a fornire tutte le informazioni possibili per poter ovviare ulteriori disagi; a mettere in campo tutte le azioni possibili per il mantenimento di un’adeguata rete sanitari/ospedaliera in Valle e della competenza dell’Asl 2 sui servizi sul territorio; a migliorare, in sinergia con gli altri comuni del Distretto socio-sanitario, la medicina preventiva e l’assistenza domiciliare”.

“Per quanto riguarda, invece, l’attività della Croce Bianca e del volontariato sociale, in costante “emergenza” per l’insufficiente numero di persone necessarie per coprire i turni, la coalizione guidata dall’avvocato Lorenzi promuoverà e sensibilizzerà i valori etici e morali di tali servizi, soprattutto tra i giovani, con corsi di formazione e informazione capillare, coinvolgendo anche il mondo della scuola”.

“Essenziale, infine, il recupero del ruolo degli anziani, anello essenziale di congiunzione tra le generazioni, per i quali verranno proposte attività di invecchiamento attivo (corsi Univalbormida, ginnastica dolce, laboratori di teatro, pittura, musica e iniziative con le scolaresche) oltre al loro coinvolgimento in progetti sociali e di svago” conclude il sindaco Lorenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.