IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meeting Città di Savona: atletica di altissimo livello, ecco i vincitori

Savona sempre più preziosa nel panorama dell'atletica nazionale: rinnovati molti record della manifestazione e spazio alla corsa per i minimi europei

Savona. Il settimo meeting Città di Savona è stato un evento spettacolare, al centro della scena dell’atletica nazionale per la sfida tra Filippo Tortu e Marcell Jacobs: quella dei cento metri maschili è stata la perla di una giornata di atletica caratterizzata però da moltissime prestazioni di altissimo livello, tra cui l’enorme alassina Luminosa Bogliolo. In tutte le gare altissima era l’attenzione al conseguimento delle prestazioni minime per ottenere una maglia azzurra in vista dei campionati europei di Berlino del prossimo agosto: ecco i vincitori.

Spettacolo già in apertura con gli ostacoli: sui 110 metri a vincere è stato Lorenzo Perini, che si è confermato dopo lo scorso anno e ha migliorato il record del meeting, abbassandolo a 13”60 e sfiorando il minimo per gli Europei. Seconda piazza per il campione italiano Hassane Fofana, terzo Ivan Mach. Vicinissimo al minimo, sfiorato per soli due centesimi, anche Eseosa Desalu: l’azzurro delle Fiamme Gialle supera Davide Manenti e Andrew Howe, vincendo la prova dei 200 metri con 20”52.

In campo femminile buona prestazione sui 100 metri per Anna Bongiorni (11”44), capace di imporsi su Johanelis Herrera Abreu e Jessica Paoletta; nei 200 metri, invece, a imporsi è stata la Herrera Abreu, che ha siglato il nuovo record del meeting con 23”70, davanti ad Alessia Niotta e Alessia Pavese, una vera tripletta dell’Atletica Brescia.

Record del meeting anche nella prova maschile sul giro di pista: a realizzarlo è stato Michele Tricca delle Fiamme gialle, con un buon 46”42, davanti al bosniaco Amel Tuka e a Brayan Lopez. La prova femminile ha visto imporsi Raphaela Boaheng Lukudo con 52”82, davanti a Rebecca Borga e Alice Mangione. Negli 800 metri, poi, vittoria di Giordano Benedetti con 1’47”97, imposatosi su Abedin Mujezinovic e Marino Bloudek.

Ancora un record del meeting nel salto in lungo maschile: a siglarlo è stato Kevin Ojiaku, con un ottimo 7,94 che aggiunge mezzo metro al record precedente; con lui sul podio anche Antonmarco Musso e Filippo Randazzo. Il triplo è andato a Fabrizio Schembri (16.42), su Tobia Bocchi ed Edoardo Accetta.

Non si sono risparmiati nemmeno i lanciatori, che hanno rinnovato l’albo d’oro della manifestazione: nel peso record del meeting con 19.49 metri per Sebastiano Bianchetti, vincitore su Lorenzo Del Gatto e Andrea Caiaffa. Nel giavellotto maschile, poi, il rumeno Alexandru Novac ha scagliato a 80.17 metri (minimo EA superato, ma la sua federazione potrebbe richiedere differenti prestazioni) e ha vinto la gara con questo record importante, davanti a Roberto Bertolini e Norberto Fontana. Nel giavellotto femminile, poi, Zahra Bani ha allungato di quattro metri il record del meeting (55.28 m), vincendo la gara contro Sara Zabarino e Sara Jemai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.