IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, si chiude in positivo l’edizione 2018 del Progetto Pedibus: adesioni e volontari in crescita foto

E' un progetto di mobilità sostenibile, quest'anno le iscrizioni hanno toccato quota 132 alunni

Loano. Si concluderà il 12 giugno, ultimo giorno di scuola, l’edizione 2017/2018 del Progetto Pedibus, l’iniziativa di mobilità sostenibile promossa dall’assessorato alla polizia municipale del Comune di Loano e coordinato dal comando della polizia municipale in collaborazione con le scuole Valerga e Milanesi.

“Il Progetto Pedibus – ricorda il sindaco Luigi Pignocca – ha l’obiettivo di incentivare la mobilità sostenibile, uno stile di vita sano e la socialità tra i bambini. Raggiungendo ogni la propria scuola a piedi anziché in macchina, gli alunni non solo contribuiscono alla riduzione delle emissioni atmosferiche e dell’inquinamento acustico, ma svolgono una salutare attività fisica e hanno l’occasione di stare a contatto con i loro coetanei. Inoltre, il progetto contribuisce ad educare i bambini a comportamenti responsabili e li invoglia a riflettere sui temi della salvaguardia dell’ambiente e dell’educazione stradale. E’ per tutti questi importantissimi motivi che dal 2015 la nostra amministrazione comunale ha deciso di riproporre ogni anno il Progetto, che si colloca nel solco delle tantissime altre attività legate alla tutela dell’ambiente messe in atto da tutti gli istituti scolastici della città”.

Nel corso degli anni il Progetto Pedibus ha incontrato una successo sempre crescente: “Quest’anno – aggiunge l’assessore alla polizia municipale Enrica Rocca – le iscrizioni hanno toccato quota 132 alunni, con un notevole incremento rispetto all’edizione precedente. Degli iscritti, ben 105 frequentano le scuole Valerga e altri 27 il plesso delle Milanesi. In tutto, l’edizione 2017/2018 del Progetto Pedibus ha fatto registrare 11.402 presenze. Nel corso dell’anno il numero degli accompagnatori è aumentato di una unità e ad oggi sono 41 i volontari effettivi che partecipano quasi giornalmente alle nostre attività. Altri 10 vi si dedicano saltuariamente”.

Quest’anno il Pedibus si è arricchito ulteriormente con il Bibliopedibus, iniziativa che si proponeva di avvicinare i bambini alla lettura, stimolandoli con un racconto durante la camminata verso la scuola: “Obiettivo dell’iniziativa – ricorda l’assessore Rocca – era quello di incentivare la creatività e l’apprendimento tramite il gioco. Attraverso una breve lettura giornaliera abbiamo veicolato messaggi positivi su temi importanti quali la sicurezza stradale, la difesa dell’ambiente e della legalità. Grazie all’aiuto dei volontari e dei bambini più grandi delle classi quinte, ogni giorno è stata proposta una lettura dalla quale sono scaturite discussioni lungo il tragitto verso la scuola e conversazioni in classe”.

Con il progetto Bibliopedibus, i bambini hanno ricevuto in regalo il testo del “Giro del mondo in 80 giorni” di Jules Verne. La storia ha anche ispirato la caccia al tesoro che si è svolta durante la manifestazione di educazione stradale ed ambientale tenutasi il 18 aprile scorso al parco don Leone Grossi. La gara ha avuto un notevole successo e sarà riproposta anche l’anno prossimo.

Il 29 maggio, in occasione della consegna delle Bandiera Verde nelle scuole, i bambini che hanno preso parte al Progetto Pedibus saranno “premiati” con un diploma ed un piccolo gadget: “La manifestazione coinvolgerà anche gli accompagnatori, ai quali va il ringraziamento della nostra amministrazione comunale per l’impegno e la disponibiità con le quali contribuiscono ogni anno alla buona riuscita di questa iniziativa. Come sempre, i volontari costituiscono la risorsa principale dei tanti progetti portati avanti dal nostro Comune” concludono dal Comune loanese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.