IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carcare 2018, Lorenzi: “Un museo della fisarmonica e una pinacoteca”

Ecco le proposte programmatiche della lista civica che candida a sindaco Alessandro Lorenzi

Carcare. Creare il museo della fisarmonica e una pinacoteca con importati opere di artisti liguri. Ecco le due proposte della lista civica “Lorenzi sindaco” per dare nuovi impulsi e vigore alla vita culturale carcarese, importante volano turistico ed economico ed elemento essenziale per il conferimento della “Bandiera arancione” concessa ai comuni più accoglienti e virtuosi. “Carcare, per tradizione e formazione, ha sempre offerto importanti occasioni ed eventi qualificanti sia sotto l’aspetto culturale, sia dell’intrattenimento rimarcando il proprio ruolo centrale in Valle, ma anche ben oltre i confini regionali” dice il candidato sindaco carcarese.

“Negli ultimi anni questa connotazione è andata piano piano affievolendosi, ne è la dimostrazione lampante il “Giugno carcarese” nel cui programma le attività culturali sono praticamente scomparse, oppure la minore rilevanza delle proposte offerte dall’Univalbormida. Per risollevare tale declino la “Lista Lorenzi” propone una serie di misure ad hoc da attuare in tempi relativamente rapidi: ampliare l’offerta proposta dall’estate carcarese con concerti, convegni, mostre, spettacoli teatrali curando il coordinamento con altre attività presenti sul territorio e con analoghe iniziative proposte nei comuni vicini onde evitare sovrapposizioni “concorrenziali”; rivitalizzare il ruolo e la funzione della biblioteca civica “Barrili” rendendo efficiente il collegamento Wi-fi, promuovendo attività di lettura per i bambini e i ragazzi e favorendo uno scambio collaborativo con il plesso scolastico; potenziare l’Univalbormida con un nuovo sostegno progettuale e organizzativo; censire e storicizzare la toponomastica comunale”.

E Lorenzi aggiunge: “Essenziale, inoltre, la collaborazione attiva con le realtà presenti sul territorio, quali il Consiglio giovanile, gli Angeli di Carcare e il Consiglio di biblioteca con cui attuare iniziative socio-culturali tese al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza; il Centro culturale “S.G. Calasanzio” con cui potenziare, attualizzare e veicolare maggiormente gli incontri culturali tematici proposti, soprattutto in vista delle celebrazioni, nel 2021, del 400° anno della fondazione del Collegio dei Padri Scolopi”.

“Verrà anche valutata l’ipotesi di riportare alla forma “tradizionale”, nell’antico spirito “religioso-agreste” la Fiera di San Giovanni del Monte. Infine, in collaborazione con gli attuali proprietari, verrà vagliata la possibilità di realizzare il museo della fisarmonica e la pinacoteca con importati opere di artisti liguri, due iniziative museali di grande pregio e impatto che insieme a una programmazione periodica di mostre ed venti di notevole rilevanza potranno riportare il nome di Carcare ai fasti del passato, oltre che avere indubbi benefici sul tessuto sociale ed economico” conclude Lorenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.